Conclusa la prima parte della stagione sportiva, facciamo un primo bilancio dello sviluppo del settore giovanile Vigor, linfa vitale della società. Chi meglio di Paolo Boscarato può illustrarci l’andamento dei campionati e la crescita dei nostri ragazzi?

Paolo, quest’anno la società ha voluto alzare il livello tecnico dei gruppi iscrivendo ben 3 squadre nella categoria Gold e una in Elite, giunti a questo punto dell’anno come consideri il lavoro svolto e se ne è valsa la pena partecipare a campionati così competitivi?

“La scelta di iscrivere le squadre a questi campionati è stata fatta in base al lavoro che è stato svolto negli anni scorsi e che ci ha portato a cercare di continuare il percorso di crescita dei nostri ragazzi cercando di confrontarsi con un livello di competizione sportiva maggiormente “impegnativo”. Devo dire che la risposta sul campo è stata più che positiva ed addirittura, per alcuni gruppi, superiore alle attese.

Chiaramente siamo all’inizio di questo cammino e non dobbiamo pensare di essere “arrivati” ma sono contento, oltre che dei risultati del campo, sopratutto per l’impegno che i ragazzi e lo staff tecnico, supportati dallo staff dei dirigenti e dei genitori, hanno fino ad ora dimostrato”.

La Vigor ha sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti di tutti i ragazzi che si approcciano al nostro sport tanto è vero che ogni anno si prodiga ad iscrivere ai campionati provinciali anche “seconde” squadre formate da ragazzi meno dotati ma entusiasti a calcare il parquet. Quali sono le difficoltà che incontrate?

“Sul concetto di due squadre vorrei precisare che cerchiamo sempre di offrire la possibilità ai ragazzi di poter esprimersi al loro livello ottimale per la crescita sportiva ed umana.  Quest’anno, dopo gli ultimi 2 anni che da un punto di vista sportivo sono stati molto faticosi, ci siamo trovati anche a dover gestire ad esempio il fatto che la PGS, ha deciso di svolgere solo l’attività fino al minibasket. Questo ha fatto sì che abbiamo dovuto riorganizzarci per cercare di dare la miglior risposta possibile a tutti i ragazzi che nei 2 anni precedenti avevano continuato l’attività sportiva (creando dei gruppi di allenamento allargati ecc..). Chiaramente qualcuno quest’anno magari sarà stato penalizzato, ma la logica che ci ha mosso è stata quella di fare il possibile perché tutti potessero venire in palestra (anche se qualche decisione dolorosa si è dovuta prendere) cercando di tenere insieme anche l’aspetto di crescita sportiva di cui abbiamo parlato precedentemente e il far partecipare tutti.  Devo quindi ringraziare ancora allenatori e giocatori perché tenere insieme questi 2 aspetti non è così scontato e costa fatica”.

Quali sono i tuoi propositi da qui alla fine di quest’anno sportivo?

“Non sono i miei propositi ma i propositi della società, degli atleti, degli allenatori e saranno sicuramente quelli di continuare nella crescita dei ragazzi e di consolidare i risultati sportivi ottenuti sin d’ora, sapendo che più saliremo di livello, più le difficoltà aumenteranno. Sicuramente questi mesi saranno altresì importanti per programmare l’attività sportiva per i prossimo anno e per gli anni a venire. Anche se c’è una sorta di rimozione collettiva sulla vita di questi ultimi 2 anni è certo che ciò ha cambiato il modo con cui dovremmo cercare di far crescere il nostro movimento.

In tutto questo lavoro sarai sicuramente affiancato da qualcuno…

“E’ ovvio che una macchina così complessa che sto gestendo ha bisogno di tutto l’aiuto possibile ed è per questo che aprofitto per ringraziare Carlo Cattarin (Catta per tutti) e Filippo Sossai per il lavoro organizzativo, tutti gli accompagnatori che seguono con entusiasmo le varie squadre, gli allenatori e in particolare chi ha cominciato a lavorare con con noi da quest’anno: Stefano Chies e Luigi Pagnelli che si sono inseriti nel nostro sistema di lavoro con grande umiltà e dedizione, ringrazio i preparatori atletici Alessandro Schiavon e Lorenzo Casagrande che seguono con così tanta passione i ragazzi e naturalmente il Presidente con tutto il Consiglio Direttivo che ci sostengono nel nostro agire quotidiano”.

Ringraziamo il nostro Paolo Boscarato (Bosca per tutti), per averci dedicato un pò del suo prezioso tempo. Volevamo sottolineare che i gruppi degli Under 17 e 15 Gold sono a tutt’oggi ancora imbattuti nei loro rispettivi gironi con buonissimi propositi di continuare nelle loro performance. Alti e bassi invece per l’Under 19 Gold che si trova attualmente a metà classifica. L’Under 17 e 13 Silver  sono sulla buona strada per ottenere finalmente la loro prima vittoria. Prestazioni altalenanti invece per l’Under 14 e 13 Silver, ancora alla ricerca di una giusta amalgama!

Sempre e comunque FORZA VIGOR