Vigor Conegliano vs BVO Caorle 73-65 (29-14; 39-31; 54-49)

Vigor Conegliano: Pase 7, Ongaro, Rinaldi 15, De Lorenzi 14, Modesti 7, Da Re, Benedet, Albanese 4, Baccichet 15, Primicerio 4, Pavanello, Rui 7. All. Gerlin.

BVO Caorle: Da Re, Vian, Momentè 7, Chinellato, Spironello 11, Dose M. 27, Dose L., Martin 2, Maluta 18, Segatto. All. Almacolle.

Note: Conegliano TL 18/28, T3pti 4 (Rinaldi, De Lorenzi, Rui e Modesti), fallo tecnico a De Lorenzi. Caorle TL 8/15, T3pti 4 (3 Maluta, 1 Momentè), falli antisportivi a Momentè e a Chinellato, usciti per falli Martin e Maluta.

Arbitri: Bastianel e Chavarro.

Cercavamo una reazione da parte della squadra dopo il secondo tempo di Ormelle giocato sottotono e si è avuto un riscontro positivo, poi c’era aria di “rivalsa” dopo la sconfitta della Serie C a Caorle nel weekend precedente, ed abbiamo così centrato entrambi gli obiettivi con una partita intelligente e condotta dal primo all’ultimo minuto con qualche brivido nella parte finale.

Ma andiamo in cronaca iniziando da un primo quarto nel quale la squadra gioca un buon basket difendendo e attaccando di squadra senza egoismi, facendo girare la palla e trovando le spaziature giuste per buoni tiri, per buone penetrazioni, la palla viaggia e riusciamo ad aprire la difesa segnando ben 29 punti nei primi 10 minuti (29-14). Apriamo il secondo quarto un po’ incerti e ci incartiamo in più di un attacco, concedendo qualcosa pure in difesa dove i nostri avversari cominciano a fare canestro con costanza, anche per nostre disattenzioni su penetrazioni da difendere meglio e soprattutto di squadra, (situazione da migliorare), ma riusciamo comunque a chiudere avanti di 8 punti il primo tempo (39-31).

All’uscita dagli spogliatoi si tira subito un tiro libero (fallo tecnico a tempo scaduto), quindi di fatto si parte sul +7 e il 3° parziale continua sulla falsariga del 2°quarto, le squadre sbagliano tanti tiri e tante difese, tiri affrettati e difese un po’ distratte da entrambe le parti e alla fine del quarto il tabellone segna un 54 a 49, partita, di fatto, riaperta. Cominciamo l’ultimo quarto giocando bene e prendendo un discreto vantaggio, ma poi ci areniamo di fronte ad una difesa a zona due/tre, piazzata dai nostri avversari per preservarsi dai falli, dato che erano un po’ corti in panchina, ma che tatticamente ci manda in confusione, prendiamo tiri affrettati e mal consigliati arrivando a 3 minuti e 33 secondi dalla fine sul 62 pari. Alla squadra però, in questo frangente, non tremano i polsi, gioca intelligentemente in difesa e in attacco va al ferro con continuità, guadagnandosi tiri liberi, che scavano un discreto vantaggio tanto che sparano un parziale di 11-3 negli ultimi tre minuti, vincendo la partita meritatamente condotta dal primo all’ultimo minuto!

Adesso ci aspettano tre trasferte consecutive nel veneziano per vedere di che pasta è fatta questa squadra e per testare le ambizioni.

FORZA VIGOR sempre e comunque.

F.DL