Vigor Conegliano vs Basket Montebelluna 73-53 (18-15; 34-29; 61-43)

Vigor Conegliano: Meneguz 16, Faoro 10, Da Re, Dal Cero 20, Zara 8, Senchyshyn, Rebuli, Grava, Bensammar, Paoletti, De Carlo 2, Mutton 17. All. Guzzonato.

Basket Montebelluna: Borsato, Spolaor 4, Garbujo, Consoli 5, Pagnan 5, Bernardi, Farma, Andreoli 17, Piccinini 9, Quagliotto 13, Reggiani, Favero. All. Mazzero.

Note: Conegliano TL 10/24; T3pti 9 (4 Meneguz, 2 Faoro, 1 Dal Cero, 1 Zara, 1 Mutton). Montebelluna TL 10/11; T3pti 5 (2 Quagliotto, 1 Andreoli, 1 Piccinini, Pagnan), uscito per falli Andreoli.

Arbitri: Bastianel e Grava.

C’era curiosità per il debutto della nuova Under 17 nel campionato Gold e, se qualcuno cercava delle prime risposte, di certo qualcuna ne ha avuta dalla partita di lunedì sera con il Montebelluna. Sicuramente le amichevoli pre-campionato avevano dato buone sensazioni a coach Guzzonato, ma sappiamo bene che i match che contano sono poi quelli del campionato vero, tanto più quando ad affrontarci nella prima partita ufficiale si trova una delle squadre favorite per vincere il girone.

Ed in effetti, in principio la gara non è stata facile, rimanendo in bilico per i primi due quarti in cui la Vigor ha spesso condotto, ma con un margine piuttosto risicato e comunque rimanendo sempre nel mirino degli avversari che riescono ad andare alla pausa lunga di metà gara a ridosso della nostra squadra con il punteggio di 34-33 per i nostri ragazzi.

Daniele Mutton

Tuttavia, la varietà del gioco posto in campo dalla Vigor ha pian piano tolto punti di riferimento al Montebelluna che al rientro dagli spogliatoi non ha più trovato il modo di fermare le scorribande dei vigorini, capaci di colpire tanto sotto canestro quanto dall’arco dei tre punti e caricando sistematicamente di falli gli ospiti, con varie penetrazioni. Il tutto ha permesso di rompere la partita, con la creazione di un grosso break che a fine del terzo quarto recitava 61-43. Bravi sono stati poi i ragazzi a gestire il punteggio fino alla fine, mantenendo le distanze ed arrotondando il divario finale sul +20 a nostro favore.

Le risposte dicevamo… di certo abbiamo visto un gruppo coeso che non ha faticato a trovarsi in campo, in cui tutti hanno apportato il proprio contributo senza far diminuire il livello d’intensità e del risultato. Si è quindi vista una forte impronta dell’allenatore e un’elevata maturità dei giocatori nel seguirlo durante l’applicazione degli schemi tanto provati in allenamento. Altro aspetto positivo lo troviamo sicuramente nella varietà del gioco visto al Palavigor dove la nostra compagine ha saputo alternare soluzioni individuali e di squadra, tiro dalla media e dalla lunga, gioco sotto canestro e penetrazioni.

Non da meno, abbiamo assistito ad una difesa molto attenta ed aggressiva, eseguita senza commettere troppi falli, capace di tenere a soli 53 punti un Montebelluna verso cui si nutriva timore e rispetto per quanto fatto vedere nell’ultima annata. Invece, sicuramente da migliorare sarà la precisione ai tiri liberi che potrà essere determinanti nelle sfide in cui il risultato si gioca punto a punto fino al termine della gara.

La prossima partita della Under 17 Gold è fissata tra 15 giorni in quel di Paese dove la Vigor è chiamata a confermare quanto di buono fatto vedere nella prima di campionato.

Forza Vigor!!