Vigor Conegliano vs New Basket San Donà 56-59 (15-19; 32-31; 51-48)

Vigor Conegliano: Antiga 3, De Martin, Dal Cero 6, Faoro 6, De Lorenzi 24, De Carlo, Pase 3, Da Re 6, Pavanello 2, Ongaro 2, Romano 1, Rui 3. All. Fuser/Sanson.

New Basket San Donà: Dal Ben 6, Carnieletto 4, Gambillara, Bison 1, Ferrazzo, Cerchier 19, Donadon, Gobbo 18, Scocco 11, Masarin. All. Coppo.

Note: Conegliano TL 8/14, T3pti 4 (2 Faoro, 1 Antiga, 1 De Lorenzi). San Donà TL 6/6, T3pti 5 (3 Scocco, 2 Gobbo).

Arbitri: Sanson e Chavarro.

Dove eravamo rimasti a San Donà, difesa a zona 2-3 che ci aveva messo in crisi, ma che avevamo esorcizzato con un paio di tiri da fuori, ma così non è stato ieri sera e ci abbiamo lasciato le penne. Ma andiamo con ordine, solito primo quarto giocato partendo molli con i nostri avversari a cui riusciva tutto, tiri forzati da tre punti che entravano e con la nostra difesa colpevole sotto canestro che lasciava secondi tiri (n.d.r. problema atavico) ma con orgoglio registriamo un po’ la difesa e riusciamo a limitare i danni ad un ben augurante -4 (15-19). Nel secondo quarto cambia la musica, segniamo, difendiamo. prendiamo rimbalzi, l’atteggiamento è positivo, il linguaggio del corpo è dalla nostra parte, subiamo qualche bomba di troppo, ma riequilibriamo il match chiudendo in vantaggio di un punto il secondo quarto +1 (32-31).

Giacomo in entrata

Inizio terzo quarto da incubo, non segniamo mai e torna la “sindrome uno contro tutti”, che ovviamente ci penalizza e finiamo anche a -8, ma i ragazzi sono bravi riprendono in mano la partita con pazienza e applicazione cercando le migliori situazioni di gioco, riportano in scia agli avversari e chiudono in vantaggio di tre punti (51-48). Quarto finale “dramma sportivo”, gli avversari si mettono a zona due-tre e qui non capiamo più nulla, forzature al tiro, palla statica, penetrazioni che finiscono inevitabilmente sul muro degli avversari che recuperano sempre palla e senza fare nulla di trascendentale, anche perché le loro percentuali al tiro crollano visibilmente, si portano a casa una partita che forse giocandola con più raziocinio, calma e intelligenza cestistica era nettamente alla nostra portata, ma chi vince ha sempre ragione e le scuse non fanno risultato, chiudiamo mestamente all’ultimo posto con molti rimpianti….

Nota positiva che i nostri Vigorini hanno disputato un buon campionato: i progressi dei singoli e di squadra sono visibili al punto di potersela giocare con le favorite, e questo serve a fare esperienze sicuramente positive, confrontandosi con realtà più complete come organico ma ciò non toglie che la loro bella figura l’hanno sempre fatta comunque.

Forza VIGOR e bravi ragazzi anche per l’impegno dimostrato scuola – basket, genitori compresi che non è poco !

FDL – RS