Vigor Conegliano vs Junior Basket Leoncino 82-87 (14-21; 37-46; 62-67)

Vigor Conegliano: Rinaldi Lor. 16, Rinaldi Leo. 17, Baccichet, Ramos 8, Benincà 3, Albanese 2, Tischer 15, Scudeller L. 21, Scudeller E.M. All. Francescon.

J.B. Leoncino: Martin 2, Busato, Bonora 6, Santello, Foffano 8, Ceolin 13, Buogo 4, Trevisiol 22, Nardo, Caburlotto 20, Vio 12. All. Seno.

Note: Conegliano TL 7/11, T3pti 13 (4 Scudeller L., 3 Tischer, Rinaldi Lor. 2, Rinaldi Leo. 2, Ramos 2). Mestre TL 10/11, T3pti 5 (2 Trevisiol, 2 Vio, 1 Ceolin).

Arbitri: Reatto e Malagò.

Continua il momento difficile della nostra Under 19 Gold che, in questa seconda fase, rimane ancora ferma a zero punti. Nonostante la buona volontà non c’è stato nulla da fare neppure contro i ragazzi del Leoncino Mestre che si sono portati a casa i due punti con il punteggio di 82 a 87.

Ancora una volta la partita inizia in salita e gli avversari vanno subito avanti 9 a zero. Nella seconda parte del primo quarto le cose vanno un po’ meglio ma non riusciamo a ricucire lo strappo chiudendo alla prima sirena sul 14 a 21. Il secondo quarto va via equilibrato e solo un parziale di 5 a zero negli ultimi secondi ci ricaccia a -9 sul 37 a 46. I VigorBoys lottano e nonostante l’inferiorità fisica, contro una difesa a zona che chiudeva l’area rendendo difficile ogni nostra penetrazione, si aggrappano ai tiri dalla distanza e grazie proprio a qualche bomba si riportano in parità sul 53 a 53. Qui i ragazzi ospiti piazzano un break di 10 punti portandosi avanti 53 a 63; i fioi però non mollano e per la prima volta mettono avanti la testa sul 73 a 71.

“Bacci” in semi-gancio!

Il finale è equilibrato e come sempre sono i dettagli a fare la differenza. Probabilmente i nostri giocano con un po’ di tensione figlia dei risultati negativi precedenti e purtroppo sono ancora gli avversari a sbagliare meno e a “mettere” i canestri decisivi. Alla fine, c’è stata anche un po’ di stanchezza che ha inciso su qualche errore e qualche scelta sbagliata condannando la squadra ad un’altra sconfitta. Stanchezza figlia dei pochi allenamenti nelle gambe di un paio di giocatori al rientro dopo alcune settimane di inattività, delle assenze per infortunio di 3 elementi che hanno reso le rotazioni più difficoltose e del rientro in campo, comunque più che positivo, di Tommaso Albanese, alla sua prima partita dopo circa 2 anni di inattività. Ben tornato Tommy.

Speriamo che in questo fine stagione si posa avere un roster più completo per permettere ai ragazzi di potersi allenare con continuità e provare quelle situazioni che poi si possono ripetere durante le partite; cosa che quest’anno non hanno mai potuto fare causa i numerosi e gravi infortuni.

Forza ragazzi non mollare e sempre forza Vigor!

A.R.