Castellana Basket vs Vigor Conegliano 66-46 (19-13; 40-20; 55-34)

Castellana Basket:
Alliano 6, Cardamone, Urbani 5, Di Bello 8, Miotto 4, Pavan 9, Di Gregorio 15, Prausello, Pesce 12, Campalto 5, Santoro, Nordio 2. All. Finco.

Vigor Conegliano: Rui, Rinaldi Lor. 21, Rinaldi Leo. 2, Baccichet 4, Ramos, Tischer 6, Scudeller E.M. 4, De Lorenzi 3, Benincà 6. All. Francescon.

Note: Mestre TL 5/12, T3pti 3 (Di Gregorio, Pesce e Campalto). Conegliano TL 2/10, T3pti 6 (5 Rinaldi Lor., 2 Tischer).

Arbitri: Pieran e Vitale.

Nonostante le tante, troppe assenze, ci avevamo sperato ma purtroppo la vittoria se la sono presa i ragazzi di casa. In una palestra che definire “old style” e con un rettangolo di gioco che definire “mignon” è riduttivo, i nostri ragazzi, a differenza di quanto fatto nelle ultime partite, partono subito bene e concentrati e se la giocano alla pari per buona parte del primo periodo.

Tra la fine del primo quarto e la fine del secondo quarto però i nostri avversari piazzano il break che alla fine risulterà decisivo. Alla sirena lunga, infatti, il punteggio è sul 40 a 20 per il Basket Castellana; distacco che rimarrà più o meno invariato fino alla fine. Nei secondi 20 minuti di gioco i Vigorboy, nonostante le 5 assenze e con un roster di soli 9 giocatori compresi un paio di Under 17 se la giocano alla pari e a viso aperto. A fine terzo periodo sono sotto 55 a 34 per mantenere il gap di 20 punti alla sirena finale sul 66 a 46.

Fede in difesa!

Ancora una volta va sottolineata la differenza di chili tra le due formazioni, differenza di peso che se in alcuni casi viene compensata con grinta, determinazione e qualche giocata di talento, alla lunga purtroppo ci vede spesso in difficoltà sotto canestro. La buona volontà e l’impegno profuso anche questa volta dai nostri ragazzi alla fine purtroppo non sono serviti.

Mi sento di sottolineare la correttezza della nostra società che nonostante le tante assenze, invece di chiedere il rinvio della partita, come avrebbero fatto molte altre società, ha cercato di presentarsi sul parquet con la miglior formazione possibile inserendo nel roster anche qualche Under 17; ragazzi dell’Under 17 che quest’anno fanno oramai parte fissa della famiglia Under 19.

La fortuna, infatti, continua a guardare altrove e tra Covid e soprattutto infortuni, i ragazzi non riescono proprio ad avere pace e da inizio stagione (e nemmeno da qui alla fine) riusciranno a fare una sola partita al completo. Alcuni infortunati, infatti, non riusciranno a rientrare in tempo per disputare la parte finale di stagione. Nonostante il periodo difficile non bisogna farsi prendere dallo sconforto, anzi, sono forse proprio i momenti di difficoltà che aiutano a crescere e a migliorare.

Forza ragazzi e forza Vigor.

A.R.