Under 17 Gold Vigor Conegliano vs Godega Basket 96-68 (32-19; 54-37; 75-53)

 

Vigor Conegliano: Antiga 2, De Martin 4, Dal Cero 12, Faoro 2, De Lorenzi 35, De Carlo, Pase 4, Da Re 11, Pavanello 9, Ongaro 11, Benedet 4, Rui 2. All. Fuser/Sanson.

Godega Basket: Dalla Cia 2, Martino 6, Marcon 6, Traina 2, Bertazzon 12, Modanese 7, Di Marco 3, Paradisi 6, Salvador 8, Sarlo 9, Da Re 5, Botteon 2. All. Sarcinelli.

Note: Conegliano TL 14/24; T3pti. 4 (Pavanello, De Lorenzi, Ongaro e De Martin). Godega TL 15/26; T3pti. 5 (2 Marcon, 2 Salvador e 1 De Marco).

Arbitri: Bastianel e Schiavinato.

Dopo tanto tempo torniamo a giocare una partita nel nostro “fortino” dove prosegue la nostra imbattibilità e l’atteggiamento della squadra è già positivo fin dal riscaldamento, i ragazzi sono concentrati e sentono l’impegno, insomma vogliono cancellare la scivolata di Pieve che non hanno proprio digerito.

La partita inizia con l’atteggiamento giusto, la squadra mette subito la gara sui binari a loro più congeniali; difesa asfissiante e contropiedi micidiali che sono frutto di una buona aggressività e che non variano con i fisiologici cambi … e così il primo quarto scivola via con ampio margine di vantaggio chiudendo il primo parziale con un esemplificativo 32-19.

Come prevedibile il secondo parziale inizia con un po’ di superficialità, con qualche palla persa di troppo, l’atavica sofferenza sotto i tabelloni, che fanno parzialmente rientrare il Godega in partita, ma qui si richiudono le maglie difensive e il vantaggio torna a colmarsi, tanto da chiudere il primo tempo con un +17 e segnandone ben 54, cosa che non capita tanto spesso.

Leonardo Faoro al tiro da sotto canestro

Inizia il terzo quarto e qui torna la difesa “cattiva e sporca” dei nostri “Vigorini” che, anche a costo di rischiare qualche anticipo “andando lunghi”, si applicano con molta dedizione, sviluppano un gioco piacevole con diversi contropiedi e qualche errore dettato dal rischio della bella giocata, ma sempre con l’obiettivo di essere presenti in campo, dando così la sensazione di avere sempre “le mani sul volante”.

Il quarto parziale possiamo definirlo citando coach Peterson con l’espressione “MAMMA BUTTA LA PASTA”, in quanto virtualmente la partita è chiusa, ma serve al coach “FUSO” per far ruotare la rosa e analizzare i giocatori per le prossime partite di campionato.

La chiusura dell’articolo lo dedichiamo al ritorno in campo di Lorenzo “Lollo”, che è un gradito ritorno per il gruppo.

Nota degli ultimi 5 minuti: la “paura di portare le paste” per il canestro da 100 punti ha bloccato la squadra sui 90 punti? … Vedremo chi avrà coraggio alla prossima occasione…. (ndr)

Prossima trasferta impegnativa lunedì 22 alle ore 21:00 a Montebelluna.

Forza Ragazzi e Forza Vigor!

FDL – RS