Non ti preoccupare Catta, la Luiss Roma mi vuole ancora!”. Questo è quello che mi ha detto, anche con una certa enfasi, il buon Checco “Stecco” Gellera.

Come i più sapranno Francesco, alla fine dei play-off di serie B, all’inizio del mese di Giugno, ha avuto la rottura del legamento crociato anteriore destro; beh, dopo una settimana era già bello che operato!

L’airone di Conegliano, dall’alto dei suoi 2 metri e 6 centimetri, in questo periodo si sta sottoponendo qui a Conegliano, alla rieducazione aiutato dal preparatore fisico Lorenzo Casagrande. I tempi di recupero completo non sono brevi, sarà operativo molto probabilmente a gennaio 2022. Nei ritagli del suo tempo oltre a dare una mano al fratello Alberto nella conduzione dell’azienda viticola, sta preparando la tesi su Economia e Management che esporrà molto probabilmente nel mese di ottobre.

Francesco con la maglia della nazionale alle Universiadi di Napoli 2019

Sono felice che la Luiss mi abbia riconfermato per il quarto anno consecutivo. Quando sarò completamente guarito, mi impegnerò ancora di più per aiutare la squadra a fare ancora meglio dell’anno passato”! Queste sono le sagge parole di “Checco”. “Per quando riguarda gli studi, terminata la triennale, penso di fare un master per acquisire un titolo post laurea di perfezionamento scientifico e di alta formazione, questo almeno è quello che ho ipotizzato ma da qui ad ottobre, potrei cambiare anche idea”! (e ride…ndr).

In bocca al lupo Stecco, sei il nostro orgoglio!