…squadre che spariscono dal campionato, altre che si aggiungono, altre ancora che spuntano dal nulla…insomma, in tempo di coronavirus  tutto è lecito!  

Se Dio vuole, questa è la volta buona della ripartenza di tutti i campionati, compresi quelli giovanili. Il comitato tecnico della federazione, ha solo per ora abbozzato, come sarà articolato il campionato di serie C.

In base alle iscrizioni le 16 che comporranno il girone veneto della C Silver sono: (elenco casuale)  

ABANO MONTEGROTTO (Pd) – PALL. ALTAVILLA (Vi) – FELTRESE BASKET(Bl) – PETRARCABASKET (Pd) – PLAY BASKET (Vi) – BASKET RONCAGLIA (Pd) – SANBOBASKET (Vr) – VIRTUS RESANA (Tv) – S.C. VIGOR CONEGLIANO (Tv) – BVO CAORLE (Ve) – LITORALE NORD (Ve) – PALL. ORMELLE (Tv) – BASKET PIEVE ‘94 (Tv) – BASKET SALZANO ’03 (Ve) – BASKET SPRESIANO (Tv) – VIRTUS LIDO VENEZIA (Ve)

Il Palasport di Pieve di Soligo

La novità sostanziale è che, quest’anno, le squadre verranno suddivise in due gironi da otto (ovest ed est) con partite di andata e ritorno alla fine delle quali le prime 4 di ogni girone si incontreranno tra loro (portando i punti acquisiti negli scontri diretti limitatamente alle squadre dello stesso girone) generando una griglia play off per stabilire 1 promozione in C Gold. Le seconde quattro, con lo stesso procedimento, per delineare invece la griglia dei play out per stabilire 1 retrocessione in serie D. Il campionato inizia a metà ottobre.

I valori delle squadre, adesso come adesso, si possono solo presumere quindi è abbastanza difficile dare per scontato qualsiasi ipotesi. Leggendo qua e la dai vari siti però, ci si può fare un’idea della qualità di questa serie C Silver.
La provincia di Padova è la più attiva riguardo le novità che si registrano quest’anno. Il Petrarca ha chiesto di essere inclusa in questa categoria per far fare esperienza ai suoi ragazzi dell’under 19 eccellenza. Ci troveremo di fronte quindi ad un gruppo giovanissimo e pieno di entusiasmo. L’Abano Montegrotto è l’altra società di Padova che ha chiesto l’iscrizione alla C Silver per poter far giocare i tanti esuberi che ha prodotto inevitabilmente la fusione tra la loro (C Gold BAM) e l’Unione Basket Padova. La terza ed ultima compagine di Padova è il Roncaglia di cui non abbiamo notizie fresche.

L’unica rappresentante di Verona è il San Bonifacio che, dopo un po’ di anni, si presenta al cospetto della C Silver con una squadra compatta ed esperta. E veniamo alle due vicentine: sia il Play Basket Carrè che l’Altavilla, hanno ambizioni di salto di categoria. Ci troveremo quindi ad affrontare due squadre toste che cercheranno di portare in alto il loro blasone.

Tobia Zanchetta difeso da Elia Nardin

Si è riconfermato in questa categoria anche il Basket Feltre del bravissimo coach Damiano Scanu che, come ricorderete, fu l’artefice della promozione (sul campo) di tre anni fa!

A difendere l’onore della provincia di Venezia saranno quattro team. Il Salzano è quella con più possibilità di raggiungere i play off con una certa facilità. Tra le sue fila troveremo di sicuro Jovancic, un ‘93 il cui curriculum non lascia dubbi e poi, da quest’anno, anche Andrea Delle Monache un’altra icona del basket veneto, reduce da due campionati (non giocati!) a Spinea in serie D. Poi c’è una nobile auto-decaduta dalla C Gold: BVO Caorle che si presenta con una squadra bene assortita con giovani interessanti e veterani di spessore. Litorale Nord Cavallino e Virtus Lido completano il roster lagunare.

E veniamo alla truppa delle trevigiane. Le cinque “sorelle” sono: Basket Pieve, Pallacanestro Ormelle, Basket Spresiano, Virtus Resana e noi della Vigor! Di tutte queste la più attrezzata per il salto di categoria è senza dubbio il Pieve che ha allestito una signora squadra pescando un po’ ovunque (Luca Bortolini da noi, Pozzobon e Vendramin dal Montebelluna, Dal Bello dal Sacile, Guisse dal Salzano ed altri ancora). La pallacanestro Ormelle si affida anche quest’anno alla regia di Luca Bovolenta e alla dinamicità di Elia Nardin; in panchina è stato chiamato Marco Romanin coach assai esperto di queste categorie che coordinerà anche il settore giovanile. Completano il nostro plotone della Marca il Basket Spresiano , la Virtus Resana e noi della Vigor Conegliano di cui sapete quasi tutto!!!

Al di la di ogni discorso o di campanilismo, l’importante è iniziare. Anzi, direi che è l’unica cosa di cui dovremo essere fieri, tutti! I due anni passati dovranno essere ricordati come un capitolo buio della nostra vita. Siamo convinti che quando l’arbitro alzerà la palla per l’inizio della prima partita i nostri volti si rassereneranno.

E come si dice in questi casi…che vinca il migliore!

Andrea Delle Monache in azione