Basta il cognome per capire di quale eccelsa stirpe cestistica stiamo parlando. Discendenze da Hall of Fame del basket italiano, che i più giovani probabilmente ignoreranno, ma che i più attempati appassionati del nostro sport conoscono mooolto bene. Bariviera. Che di nome fa Alberto. Ha 22 anni, e nonostante la giovane età ha già fatto una discreta esperienza. Giovanili tra Treviso ed Oderzo, poi gli esordi tra i senior con la satellite Mansué.

L’alternanza tra C Gold con poco spazio e la D non ha dato continuità ai suoi rendimenti, ma gli ha permesso di crescere. Quando ha poi deciso di prendere strade diverse, ha dimostrato di poter senza dubbio valere la categoria superiore.

Ce lo ricordiamo ancora bene, quando con la canotta biancoblu ci ha infilato 18 punti contribuendo a quella sconfitta coi cugini pievigini due anni fa nel primo derby di C Silver.

Dopo una stagione di “sosta” ad Ormelle, è stato stuzzicato a sufficienza dalle sirene coneglianesi. Il DS Sala e coach Fuser hanno sfoderato le carte giuste per portare in via Filzi un ragazzo che ha ancora molto da mostrare, alla ricerca della continuità di rendimento. Anzi, riportare in via Filzi quel ragazzetto cresciuto nel nostro Centro Mini Basket, tanti (ma non troppi) anni fa.

L’occhio furbo, la voglia ed il DNA giusti non mancano. Aspettiamo solo di vederlo all’opera!

Benvenuto Barabba!