Brian Sacchetti

Nato a Moncalieri il 4 maggio 1986. Ala di 2 metri. Figlio di Romeo “Meo” Sacchetti, ha iniziato a giocare da…subito e già a 17 anni esordisce con il Castelletto Ticino dove disputa tre campionati: due in Serie B1 (2003-04 e 2004-05) con una promozione in Legadue in cui milita per l’ultima stagione fino all’estate 2006. Poi passa al Ferrara con cui gioca 4 campionati, due in Legadue (2006-2007 e 2007-08) con una promozione in Serie A ed altrettanti in Serie A (2008-09 e 2009-10). Nell’estate del 2010, mantenendo la categoria, trova l’accordo con la Dinamo Sassari e ritrovando come allenatore suo padre, avuto durante le sue prime due stagioni da professionista. L’idillio con la Sardegna dura fino al 2017 anno in cui Brian firma un contratto con la Leonessa Brescia con la quale finisce il campionato 2020/2021. È di questi giorni la notizia che Sacchetti è l’uomo individuato dalla Scaligera Basket per ampliare le rotazioni. Prima della firma con Verona però dovrà definire i dettagli di uscita dal Brescia. L’accordo dovrebbe estendersi anche per la prossima stagione.

Brian Sacchetti

Riccardo Morandotti

Da Nato a Milano il 18 settembre 1965. Ala Piccola di 2 metri. Cresciuto nelle giovanili prima della Canottieri Milano e poi del Monkeys. Passa in età juniores all’Auxilium Torino, nelle cui file debutterà in A1 nel 1982 e si fermerà fino alla stagione 1989-90. Nella squadra torinese, pur non vincendo nulla, si mette in mostra grazie alle sue ottime qualità tecniche e atletiche, che gli consentono di essere efficace sia vicino che lontano da canestro. Nel 1987 fu scelto al 6º giro, con la scelta 136, dagli Atlanta Hawks, senza tuttavia mai giocare in NBA. Ottimo contropiedista e tiratore dalla media distanza, dotato di grande carisma (che lo porta presto a diventare capitano dell’Auxilium e beniamino della tifoseria), disputa delle ottime stagioni con la squadra torinese, che gli consentono di essere più volte convocato in Nazionale. Dopo l’esperienza torinese, Morandotti giocherà per un anno a Verona e poi per 8 stagioni nella Virtus Bologna, per poi terminare la carriera professionistica nel 1999 con una breve parentesi in A2 a Roseto. Con la maglia della Nazionale Morandotti ha disputato i Campionati Europei 1987 e 1989.

Riccardo Morandotti

Manuel Vanuzzo

Nato a Dolo il 5 aprile 1975. Ala grande di 203 cm. Ha iniziato a giocare con il Basket Riviera di Fossò per poi approdare a Treviso. Con la Benetton finisce la carrellata delle giovanili dove conquista il titolo Italiano juniores assieme ai vari Scarone, Marconato, Chiacig, Marcaccini, Peruzzo, ecc. Prima di approdare alla Dinamo Sassari nel 2006, Vanuzzo ha fatto parte del roster del Petrarca (1995-98), di Montecatini (1998-2001), della Pallacanestro Messina (2001-02), dell’Olimpia Milano (2002-2004) e del Novara (2004-2006). Dopo nove anni di militanza sassarese Manuel si accasa alla APU Udine in Serie B. Con i friulani disputa 2 stagioni, nella prima ha subito conquistato la promozione in A2 (6,9 punti e 5,7 rimbalzi in 21,3 minuti di impiego medio), nella seconda ha contribuito alla salvezza dei friulani con 4 punti e 3 rimbalzi in 18 minuti sul parquet. Nell’estate 2017 ritorna in Sardegna, sponda Cagliari, firmando un contratto annuale con il Pirates Basket di Sestu. La squadra non è delle migliori, la regular season termina al quartultimo posto e successivamente i pirati retrocedono dopo due match ai playout contro la Polisportiva Battipagliese. Nel 2018 decide di smettere da giocatore per intraprendere la carriera di allenatore iniziando a lavorare nel settore giovanile di Sassari.

Manuel Vanuzzo