Linea verde della Marca trevigiana

Ðorđe Malbasa

Nato a Belgrado (ma di origini Croate) il 06 Maggio 1995, ala piccola di 195 cm. Muove i suoi primi passi alla Globus, società del quartiere di Parè di Conegliano. Ðorđe è stato subito notato dagli osservatori della Benetton e nel 2011 entra a far parte del settore giovanile biancoverde all’età di 16 anni. L’anno dopo, con la scomparsa della società trevigiana, passa alla De Longhi per dare inizio alla risalita di Treviso nel basket. Ðorđe partito dalla panchina in Promozione nel 2012, è cresciuto assieme al club arrivando a toccare l’eccellenza della Serie A2, con una passione e un atteggiamento che hanno fatto innamorare di lui il pubblico del Palaverde. È un ragazzo tranquillo e generoso d’animo, giocatore molto duttile, un’ala che però può difendere sui lunghi data la sua mole e agilità dei movimenti. Nonostante le numerose qualità la società lo convince, per il suo bene “cestistico” ad emigrare in un’altra squadra dove poter giocare con più continuità. Ðorđe nell’annata 2018/2019, sceglie di andare in serie B a Piombino. Con i toscani, allenati dal trevigiano Andreazza, si mette in evidenza con 9.8 punti di media. Ma il richiamo di casa è forte e allora decide di mettersi a disposizione di Marco Mian, coach della Rucker Sanve neo promossa in serie B, che lo valorizza per quello che realmente sa fare. L’anno scorso cede alle lusinghe di Fabio Volpato e vola a Mestre per poi far ritorno quest’anno alla Rucker, società assai più ambiziosa dei veneziani! È notizia di questi giorni che Ðorđe è diventato papà della splendida Nina. Un abbraccio a lui e alla sua compagna!

Ðorđe Malbasa

Davide Moretti

Nato a Bologna il 25 Marzo 1998, play maker di 190 cm. Dopo essere cresciuto nel settore giovanile del Pistoia Basket 2000, dove il padre Paolo Moretti era capo allenatore della prima squadra, nel 2013 passa alla Stella Azzurra Roma, con cui disputa il campionato di DNB 2013-2014 e arriva quarto nel Campionato italiano Under 17. Nella stagione successiva fa ritorno a Pistoia, con cui esordisce in Serie A il 26 ottobre 2014, in occasione della partita per 76-83 contro la Vanoli Cremona, quell’anno vincerà anche il campionato italiano Under 17. A giugno 2015 passa alla De Longhi Treviso in Serie A2. Nella Marca rimane un paio di anni giusto il tempo per farsi “le ossa” conquistando sia la fiducia di Pillastrini che le simpatie dei tifosi trevigiani. Davide ritiene chiusa l’esperienza trevigiana e decide di approdare nella NCAA, accettando l’offerta della Texas Tech University. Nella sua prima stagione universitaria gioca maggiormente da subentrante dalla panchina, giocando una sola partita dall’inizio, ma comunque ritagliandosi un buon minutaggio. L’anno seguente invece lo fa da protagonista conquistando, assieme alla squadra, il titolo NCAA del 2019! A maggio 2020 lascia l’ateneo texano, firmando un contratto pluriennale con l’Olimpia Milano.

Davide Moretti

Federico Poser

Nato a Mareno di Piave il 17 Agosto 1999. Alto 203 cm, ruolo Ala Grande. Proveniente dal vivaio di San Vendemiano, ha fatto la trafila delle giovanili con la De’ Longhi Treviso. È stato nell’orbita della Prima squadra per un paio di anni con qualche presenza, anche di sostanza. Nel 2018, assieme alla squadra, conquista il titolo di Campione d’Italia nella categoria Under 20 risultando uno dei migliori giocatori del Torneo. Federico, nello stesso anno, accetta l’invito di Elon University, nel North Carolina, per proseguire la sua carriera negli Stati Uniti nel mondo del basket college, studiando e giocando a basket con gli Elon Phoenix agli ordini di coach Matt Metheney. Elon è un college di “Division 1”, il massimo livello del basket universitario, oltre ad avere un buon nome anche sotto il profilo accademico, e sarà una grande occasione per la crescita tecnica, fisica e umana di Poser. Federico ha scelto di accettare la lettera d’invito e la borsa di studio di Elon University fra altre offerte che gli erano pervenute dopo le segnalazioni degli scout di oltre oceano. La notizia è stata accolta con soddisfazione dalla De’ Longhi Treviso, fiera che uno dei suoi “ragazzi”, come l’anno prima era accaduto con Davide Moretti, si possa imporre all’attenzione internazionale grazie all’intenso lavoro dello staff tecnico del club. 

Federico Poser