Mi capita spesso di ascoltare persone che mi dicono: “mi aspettavo che lui facesse così”… “ma è colpa sua se io ho fatto così”…“ora lo aiuto solo se lui mi aiuta”…“avrebbe dovuto fare così”…

La cosa che mi affascina è che in tutti questi casi andiamo a cercare il “colpevole” di come ci sentiamo ora (demoralizzati, tristi, arrabbiati, senza speranze ecc…) sugli altri. Quando l’unico colpevole sono io.

L’insicurezza gioca un ruolo importante in questo caso, creandoci un’aspettativa andiamo a dare il potere a qualcuno di esterno per il nostro benessere, o per confermare un sentimento per il quale non siamo abbastanza sicuri.

Inizia a guardare dentro di te, e lasciarti guidare dal momento presente non dal tuo ego, non dalle emozioni, ma dai fatti.

Ricordatevi sempre di essere gentili!

Tschuss