“Marco” alla 3a…

Marco Mian

Nato a Motta di Livenza il 13 ottobre 1970. È stato una guardia di 195 cm, buon difensore e discreto realizzatore. Ha mosso i suoi primi passi da bimbo con il Basket Oderzo e, viste le sue doti fisiche e tecniche, fu prelevato dalla Benetton Treviso per rimpinguare le proprie squadre giovanili.  Con i verdi di Marca però giocò in prima squadra solamente un paio di anni, vincendo peraltro uno scudetto nell’annata 1991/92 e una Coppa Italia. Successivamente indossò la canotta dell’Auxilium Torino (due anni) e quella della Mensana Siena (un anno). A soli 27 anni, abbandonò a malincuore la vita da giocatore; Marco ha fatto una scelta di vita, privilegiando il lavoro e più in particolare il fatto di rimanere vicino a casa e agli affetti più cari. Ma il basket ce l’aveva nel DNA, non poteva privarsene, e allora, subito dopo, con molta umiltà, si mise a disposizione del settore tecnico della Benetton imparando anno dopo anno il “mestiere” del coach. Nel 2011 gli fu affidato il gruppo del ’98 con il quale è riuscito a centrare la finale per lo scudetto di categoria (Under 15), persa, purtroppo, contro il Montepaschi Siena. Lo stesso gruppo Mian lo guidò nel Campionato di serie C Silver e riuscì ad arrivare ai Play off. Dal 2017 è allenatore della Ruker Sanve in serie B.

Marco Mian

Marco Carraretto

Nato a Treviso il 27 Ottobre 1977. È una guardia di 197 cm, uno dei tanti giocatori che si possono definire “Nemo profeta in patria”. Infatti, dopo la trafila delle giovanili con la Benetton Treviso, ha avuto la possibilità solamente un anno (da under) di indossare la maglia della prima squadra (era il 1996). L’anno dopo comincia per Marco il suo girovagare per l’Italia. Mestre, Udine, Verona, Biella; nel 2004 decide di trasferirsi in Spagna, per poi di giungere nel 2006 a Siena prima alla corte di Simone Pianigiani e successivamente di Luca Banchi, con i toscani vince gli scudetti delle stagioni 2006-07, 2007-08, 2008-09, 2009-10, 2010-11 e quattro super coppe italiane oltre a cinque Coppe Italia. Nonostante il suo basso minutaggio, era un giocatore importante per Siena e a volte poteva risultare decisivo. Infatti fu una sua tripla sulla sirena a regalare il terzo over time di gara 3 della semifinale scudetto 2006/2007 contro la Virtus Roma. La vittoria della partita permise a Siena di salire 2 a 1 e di vincere in gara 4 la serie, prima di sconfiggere la Virtus Bologna in finale vincendo il suo secondo scudetto. Continua poi a militare con i senesi, e con la squadra biancoverde vince anche gli scudetti 2008, 2009, 2010, 2011. Marco, dopo Siena, tornò ancora a Verona, poi a Forlì e per finire alla Fortitudo Bologna. Chiuse la carriera nel 2017 diventando successivamente GM della stessa società felsinea contribuendo alla promozione della squadra dalla B alla serie A.

Marco Carraretto

Marco Mordente

Nato a Teramo il 7 Gennaio 1979. Vista la sua non eccelsa statura (190) inizia da playmaker ma con il progredire della sua maturità cestistica, si specializza diventando una validissima Guardia! Per Marco la pallacanestro è stata una seconda scelta visto che a 5 anni praticava pattinaggio artistico seguendo le orme dei fratelli. Un giorno ha voluto assistere ad una gara della squadra della sua città militante in C1 e ne rimase talmente affascinato da essere convinto che quello doveva essere il suo sport per sempre. Inizia così lo “svezzamento” in quel di Teramo dove dall’età di 6 anni, restò li fino ai 14. Successe che, una delle tante location di ritiro delle nazionali giovanili, dove veniva puntualmente convocato, fu Treviso.  Li venne contattato dai dirigenti trevigiani ed invitato a far parte del vivaio della Benetton: un sogno per un ragazzino di poco più di 14 anni. Il suo impiego nei vari campionati di categoria (Under 14, Under 15, Under 16 e Under 18) alzò notevolmente il livello tecnico delle varie squadre bianco verdi. Nel 1996, a 17 anni, ci fu il “battesimo” in serie A. Il suo apporto al nostro campionato durò fino al suo ritiro avvenuto nel 2016. Ha fatto bene a: Milano, Ragusa, Reggiana, Siena, ancora Treviso, ancora Milano, Roma, Caserta e come ultima tappa della sua stupenda carriera a Reggio Calabria. Marco Mordente ha fatto parte della nazionale italiana, partecipando agli Europei 2005 e 2007 ed ai Mondiali 2006.

Marco Mordente