I mitici anni ‘80

Massimo Minto

Nato a Adria il 7 Marzo 1965.Alto 2 metri e 04 è stato un’ala longilinea e sufficientemente dinamica; dotata di un buon tiro dalla lunga distanza. È cresciuto cestisticamente a Cittadella (Pd) per poi essere prelevato giovanissimo dalla Benetton Treviso con la quale debutta in A2 nel 1982. Nei 19 anni disputati nella massima serie(di cui tre in A2), ha giocato oltre che a Treviso (7 stagioni) con il Basket Livorno, la Scaligera Verona, l’Olimpia Basket Pistoia (5 stagioni), la Viola Reggio Calabria, la Mens Sana Siena e la Virtus Bologna. Ha vinto la Super coppa Italiana nel 2000 con l’Adr Roma ed in qualche occasione è stato chiamato a far parte della nazionale italiana. Dopo tutte queste esperienza in giro per l’Italia, nella stagione 2004/2005 disputa l’ultimo suo campionato da professionista ritornando a Livorno. Con il Basket Livorno gioca veramente poco, il suo è più un ruolo da chiocciola del gruppo. Dopo di che si ritira dalla pallacanestro giocata per intraprende la carriera di dirigente sportivo iniziando proprio dalla squadra labronica.

Massimo Minto

Andrea Forti

Nato a Marghera il 14 maggio 1962. Guardia di 2 metri, inizia la sua carriera nel 1977 nella Kidal Mestre e giocherà li fino alla stagione 1980/81 con una promozione in serie A1 nel 1979 ed una retrocessione in serie A2 nel 1980. Nella stagione 1982/83 approda a Treviso per un anno in A2. Nell’estate del 1983 passa a Livorno, sponda Libertas. Lì giocherà 9 stagioni contribuendo a creare lo “zoccolo duro” che poi porterà la formazione labronica fino alla finale scudetto del 1989. Resterà impresso nei ricordi dei livornesi il suo canestro che a fil di sirena fa sognare il pubblico per mezz’ora per poi arrivare all’annullamento, della coppia arbitrale, negli spogliatoi. Il secondo posto comunque vale la seconda qualificazione alla Coppa Korac; Andrea Forti contribuirà anche al raggiungimento della finale scudetto con la Libertas griffata Enichem. Nell’estate del 1992 Andrea lascia Livorno definitivamente per approdare a Pistoia dove giocherà per tre stagioni in serie A1 (1992/93, 1993/94, 1994/95). Prima di attaccare le scarpe al chiodo nel 1999, giocherà ancora a Montecatini e Fabriano. Resta nel mondo del Basket come procuratore.

 
 
Andrea Forti

Paolo Bortolon

Nato a Treviso il 1 Aprile 1968. Cestista “Trevigiano doc”, alto 189 di ruolo faceva la guardia. Carattere estroverso, dotato di un buon tiro dalla media e di velocità in uno contro uno. Cresce cestisticamente nelle giovanili della Benetton (aiuterà alla conquista dello scudetto Juniores del 1987), facendo anche qualche apparizione in prima squadra prima di avere esperienze, entrambe in B1, alla Pallacanestro Ferrara e all’Andrea Costa Imola, club di cui Bortolon diventerà giocatore storico qualche anno più tardi. Ritorna quindi alla Benetton, per poi scendere nuovamente in B1 questa volta a Cagliari dove è il miglior realizzatore del campionato con i suoi 24,1 punti di media. Dal 1991 in poi veste nuovamente i colori biancorossi dell’Andrea Costa Imola, diventando un beniamino del pubblico. È infatti tra gli artefici principali della prima storica promozione della compagine romagnola in A2, ottenuta al termine della stagione 1994-95, stagione in cui è anche miglior marcatore con 22,1 punti di media. Ma dopo tre anni la squadra festeggia un’ulteriore promozione che segna l’assoluto debutto imolese nella massima serie: tuttavia la nuova avventura in A1 di Paolo continua per un solo anno, poiché nel 1999, decide di ritirarsi dall’attività agonistica all’età di 31 anni.

Paolo Bortolon