Continuiamo con altri giocatori, questa volta pordenonesi…

Vittorio Ferracini

Nato a Pordenone l’8Novembre 1951. “Toio” è alto 2,03,ruolo Ala/Pivot. In Serie A ha vestito le maglie di Olimpia Milano, Virtus Bologna, Benetton Treviso e Fortitudo Bologna, segnando un totale di 4.509 punti. L’inizio della sua carriera professionale si svolge nel 1967, all’età di 16 anni, a Milano, dove, tuttavia, fu mandato a fare “esperienza” prima a Padova nel 1969 e poi nel 1971 alla Virtus Bologna con un accordo privato tra i due Presidenti, che prevedeva il ritorno del giocatore a Milano alla fine dei due anni di contratto.  E così fu; a Milano restò fino al 1983 detenendo il record per il maggior numero di rimbalzi offensivi di tutta la storia dell’Olimpia. Nel 1983 andò a Treviso di cui divenne subito il capitano, nel 1987 per un anno, approdò alla Fortitudo Bologna, ultima squadra della sua carriera. Giocatore dalle spiccate abilità difensive, cestisticamente intelligente, sapeva sempre dove piazzarsi per contrastare l’avversario. Aveva anche la capacità di eseguire con precisione canestri dal pitturato con agili movimenti felini! Divenne in seguito procuratore e agente per molti giocatori di basket tra i quali Denis Marconato, Gianmarco Pozzecco e Stefano Rusconi.

Vittorio Ferracini

Domenico Fantin

Nato a Pordenone il 10 Gennaio 1961. Guardia di 196 cm. A 14 anni ha iniziato a giocare nelle giovanili di Pordenone. E, se si è affacciato giovanissimo alla prima squadra, è stato per merito di Corrado Pellanera. L’anno dopo era già in pianta stabile nella prima squadra con il mitico Dado Lombardi. Nel 1978 è arrivata la meritata promozione dalla serie B alla serie A come Postalmobili Pordenone. Per Domenico sono stati 3 anni indimenticabili. Vedere il PalaMarrone colmo dava l’impressione di rappresentare per Fantin qualcosa di importante, di essere, in qualche modo, l’orgoglio di una città. L’occhio lungo della Virtus trascina a Bologna il giocatore che ci rimane per ben 7 anni, combattendo sempre ai più alti livelli. Li ha giocato la Coppa dei Campioni, varie coppe internazionali e nel 1984 ha vinto lo scudetto, il decimo, con relativa stella sulle magliette. Dopo di che un anno a Napoli poi Marsala e Pavia. Per problemi fisici (ha subito ben 7 operazioni al ginocchio) decise di smettere con la pallacanestro giocata per diventare un bravo allenatore.

Domenico Fantin

Riccardo Truccolo

Nato a Pordenone l’8 Agosto 1989. Guardia 190 cm. Dopo essere cresciuto nelle giovanili della Snaidero Udine, ha esordito da professionista nella Edimes Pavia, nella Legadue FIP 2006-2007. Tornato a Udine, ha disputato 10 incontri in Serie A 2007-2008. Nel 2008-2009 è in prestito allo JesoloSandonà Basket in Serie A Dilettanti, e nel biennio 2009-2011 torna nuovamente a Udine per disputare la Legadue. Nella stagione 2011-2012 milita nel Perugia Basket. La stagione successiva torna dalle sue parti nel campionato di C regionale Friuli con la maglia del Rorai Grande Basket, prima di passare ad Orzinuovi in C Nazionale. Qui è stato il miglior marcatore del campionato con più di 25 punti di media a partita risultando uno degli artefici della storica promozione della squadra bresciana nel campionato di serie B. Le successive tappe sono state: Pallacanestro Udinese, Alto Sebino, Basketball Lamezia, Sistema Basket Pordenone. In questa annata Riccardo sta giocando in serie B con gli Eagles Cividale. Ha fatto anche parte della rappresentativa Nazionale Under 20 disputando 8 partite del FIBA EuroBasket del 2009 a Rodi, mettendo a referto 67 punti in 158 minuti di gioco.

Riccardo Truccolo