Era il lontano 1861, data storica per l’Italia. Il 17 Marzo di quell’anno infatti, fu proclamato il Regno d’Italia. Ma questa data, è significativa perché fu anche l’anno di nascita di colui che divenne l’inventore della PALLACANESTRO.

Il 21 Dicembre del 1891, un certo James Naismith insegnante di Educazione Fisica nel New England sulla costa nord orientale degli Stati Uniti, per placare gli animi dei suoi ragazzi che non potendo uscire vista la bufera di neve in atto erano alquanto irrequieti, si inventò questa sorta di diversivo nel corridoio della scuola: due cestini per le pesche messi a 3 metri e 5 di altezza, una palla e due squadre da 9 persone. Spiegò ai ragazzi che vinceva la squadra che in un dato tempo, aveva fatto più canestri. La partita finì 1 a 0 e fu un disastro…

Il buon prof. stupito però dall’interesse dei suoi ragazzi nei confronti di questo nuovo gioco, stabilì alcune regole una tra tutte quella di non poter correre con la palla in mano. Questo placò gli animi degli studenti terminando così di picchiarsi e pensando più a passarsi la palla e a fare dei tiri con parabola.

Auguri PALLACANESTRO e grazie James Naismith che l’hai ideata !!!