Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto, riunitosi sabato mattina 31 ottobre 2020, tra i vari argomenti posti all’ordine del giorno ha affrontato alcune importanti situazioni. Quella per cui ci premeva era il pronunciamento sulle date dell’inizio dei vari campionati. Questo è quello che hanno deciso:

L’ultimo DPCM ha imposto lo stop a tutte le attività regionali di ogni ordine e grado. L’intero Consiglio ha espresso il proprio rammarico per questa decisione che ha di fatto penalizzato l’intero movimento regionale.

Il Consiglio Direttivo, dopo aver ascoltato le varie posizioni dei presenti sull’argomento e avendo ricordato l’esito degli incontri organizzati via zoom con le Società coinvolte, ha deciso, all’unanimità, di rinviare all’anno 2021 il possibile inizio dei citati campionati, nella speranza che la situazione pandemica migliori.

Se l’auspicato inizio si potrà confermare, a tutte le società, sarà assicurato un adeguato tempo di ripresa della preparazione sportiva”.

Considerate che tra l’inizio degli allenamenti (di squadra e non singoli) e l’inizio dei vari campionati (senior e giovanili), deve esserci non meno di tre settimane per permettere alle squadre di potersi preparare adeguatamente… Inoltre il comitato tecnico deve tener presente che per regolamento, il numero delle gare non deve essere inferiore a 14.

Speriamo inoltre che si tenga conto, delle due annate rovinate dal Covid soprattutto per il settore giovanile e si pensi di bloccare le categorie magari istituendo per il futuro l’Under 17 e l’Under 19.

Resta sempre il fatto che, in questo periodo, dobbiamo tutti essere responsabili di noi stessi attuando le misure suggerite dal Comitato Tecnico Scientifico usando mascherina, lavandosi spesso le mani e attuando il distanziamento tra di noi.