Sarà dura riabituarsi a non vedere il Palazzetto ed il campetto esterno pullulare di bimbi e di ragazzini intenti nei loro giochi organizzati dai loro animatori. Mi rattrista non sentire più le loro grida, le loro risate, le loro oceaniche filippiche sull’esattezza o meno delle decisioni arbitrali. Mi ci dovrò abituare anche alle mille domande che non sentirò più che spaziavano dal basket alla mia bicicletta e, attenzione come dare le risposte perchè loro sono della Generazione Z” non li puoi più incantare!

Se da una parte alberga in noi un filo di nostalgia per la conclusione del Camp dall’altra c’è una immensa soddisfazione di aver portato dalla nostra parte (inteso come movimento) un numero incredibile di ragazzini. Il merito di tutto questo è del bravissimo Massimiliano Trabucco che riesce ogni anno a trovare la formula giusta per guadagnare la fiducia e l’interessare dei mini atleti.

E’ doveroso ringraziare i molti animatori che si sono succeduti in queste quattro settimane. Il loro compito è stato davvero prezioso per il buon andamento del Camp. Grazie quindi ad  Alessandro, Luigi, Silvia, Lorenzo, Federico, Federico, Tommaso, David, Giacomo, Lorenzo, Leonardo, Pedro, Cristiano, Massimo, Stefania, Giulia, Valentina, Giorgia, Elisa e Denyse.

L’appuntamento è sicuramente per la prossima estate più carichi che mai. Credetemi, lavorare con i bambini da grandi soddisfazioni, vi fanno sentire importanti, vi fanno crescere. Sì, crescere, perché se è vero che a loro insegnamo, potete stare certi che da loro impariamo!!!