Vigor Conegliano: Dal Bianco 6, Rinaldi Leo. 3, Baccichet 2, Rinaldi Lor. 2, Soncin 2, Zoppas 2, Albanese 16, Ceneda 19, Pompeo, Modesti 5, Scudeller,  Primicerio. All. Francescon, Sala.

Nuovo Basket San Donà: Favaro 6, Cerchier 9, Bianco, Scocco 28, Ragazzino, Marchesin 3, Bianco L. 6, Baldassin, Venturi 3, Costantin 18, Serafin, Zoggia. All. Murer.

Arbitri: Nicosia e Recchia.

Note: Conegliano TL 9/18. San Donà TL 3/7, T3pti 4 (Cerchier, Scocco, Marchesin, Venturi).

Dopo la bella prestazione contro Murano, domenica ci aspettavamo una partita totalmente diversa; doveva essere la rivincita contro San Donà ed invece è stata una sconfitta con la “S” maiuscola, una sconfitta senza se e senza ma. Il match è stato in equilibrio solamente per i primi 8 minuti quando le due formazioni hanno giocato punto a punto.

A due minuti dalla fine del primo quarto però San Donà ha dato il primo strappo alla gara raggiungendo un vantaggio in doppia cifra e chiudendo il periodo sul 10 a 20. Da qui in poi non c’è più stata partita. Troppa differenza tra le due formazioni, troppe le palle vaganti sulle quali sono arrivati sempre prima i ragazzi ospiti, troppi i rimbalzi con doppie o triple azioni lasciate ai ragazzi in blu che non ci danno scampo ed allungano inesorabilmente.

Quando poi riusciamo ad arrivare sul pallone per primi, gli avversari ci pressano, ci raddoppiano e a volte triplicano la marcatura rendendo tutto particolarmente difficile. La conseguenza di tutto questo non può che portare gli avversari ad avere un vantaggio sempre più ampio e che raggiunge i 21 punti all’intervallo lungo sul 21 a 42.

Nel terzo periodo i ritmi avversari non accennano a diminuire, anche se è soprattutto la precisione al tiro dalla media e lunga distanza ad impressionare; e con qualche bomba da 3 punti alternata a qualche penetrazione al ferro allungano fino sul +37. Solo sul finire del quarto i nostri riescono a ridurre di qualche lunghezza lo svantaggio chiudendo il periodo sul punteggio di 37 a 69.

Negli ultimi 10 minuti, agevolati forse da un calo di tensione di San Donà riusciamo a mettere in campo un po' di determinazione in più, un po' di quella grinta che, a parte nei primi minuti di partita, non si era più vista.

Finalmente si vedono raddoppi sul portatore di palla, si vede anche qualche tuffo sul parquet per recuperare una palla vagante, finalmente si vede una difesa aggressiva e finalmente riusciamo anche a fare qualche canestro; si, perché anche da questo punto di vista non è stata proprio la nostra giornata migliore, con troppi canestri sbagliati e soprattutto con una percentuale troppo bassa ai tiri liberi e con i tiri dalla lunga distanza che proprio non ne volevano sapere di entrate nel canestro.

Nonostante tutto questo, con un ottimo ultimo periodo, riusciamo a recuperare e a rendere la sconfitta meno pesante chiudendo l’incontro sul 59 a 73. Ora mettiamo alle spalle questa partita e ritorniamo in palestra a lavorare per migliorare quelle piccole cose che a volte fanno la differenza e che potranno ritornare utili da qui a fine stagione.

Forza ragazzi e forza Vigor!

0
0
0
s2sdefault