New Basket San Donà: Favaro 27, Cerchier 25, Scocco 7, Marchesin 6, Bianco, Baldissin, Hajdini, Venturi, Costantin 2, Serafin, Zoggia, Trevisan 12. All. Murer.

Vigor Conegliano: Dal Bianco, Rinaldi Leo. 2, Baccichet, Rinaldi Lor. 8, Soncin 5, Zoppas, Dimitrijevic 6, Ceneda 15, Modesti 10, Zara, Scudeller 6, Primicerio 4. All. Francescon.

Arbitri: Zanchettin e Casonato.

Note: San Donà TL 6/9, T3pti 7 (4 Favaro, 2 Marchesin, 1 Scocco). Conegliano TL 0/2, T3pti 3 (2 Ceneda, 1 Soncin).

Che la nostra domenica in quel di San Donà di Piave non fosse proprio una gita lo sapevamo già e lo abbiamo subito capito dai primi minuti di partita. I giocatori di casa hanno subito messo l’incontro su ritmo e difesa molto aggressiva, rimendo avanti nel risultato per tutti i 40 minuti.

Nei primi tre quarti però i nostri fioi hanno mantenuto la scia degli avversari con le unghie e con i denti, e nonostante qualche palla persa di troppo e qualche canestro sbagliato di troppo, sono rimasti comunque in partita.

Il risultato si è a volte dilatato oltre la doppia cifra come alla fine del primo quarto chiuso sul 28 a 15 per San Donà per poi ridursi all’intervallo lungo sul 33 a 29. Verso la fine del terzo quarto, quando il risultato era di 45 a 42 per i nostri avversari c’è stata l’azione che molto probabilmente ha segnato l’inerzia della partita.

In difesa recuperiamo un ottimo pallone ed in contropiede sbagliamo un facile canestro che ci avrebbe permesso di arrivare ad una sola lunghezza. Purtroppo però quel pallone dopo aver colpito il ferro finisce nelle mani dei ragazzi di casa che con un lancio di oltre 20 metri trovano un loro compagno tutto solo nella nostra metà campo e riallungano nel risultato sul più 5 prima di chiudere il quarto sul 49 a 42.

Gli ultimi 10 minuti vedono il San Donà scappare via con una serie di bombe dall’arco dei tre punti ed una percentuale al tiro che sfiora il 100%. Saranno infatti ben 5 i tiri da tre punti messi a referto nell’ultimo quarto di gioco e con il passare dei minuti ed il divario che andava via via aumentando i nostri ragazzi hanno un po' mollato cedendo alla fine di ben 23 punti sul 79 a 56.

Forse è stata una sconfitta fin troppo pesante per quanto visto in campo, ma bisogna riflettere su alcuni difetti che avevamo già visto nella passata stagione e che sono riemersi domenica pomeriggio. Quando la squadra va in difficoltà infatti i ragazzi cercano di risolvere la partita con troppe azioni individuali dimenticando le continue raccomandazioni di Coach Francescon che per tutta la partita ha predicato di avere pazienza, di muovere di più la palla, di giocare di squadra e di palleggiare meno (o come dice lui “bisogna mollare l’osso”).

Purtroppo però a volte ci sono troppi palleggi e troppe azioni individuali che contro una difesa chiusa e asfissiante come quella praticata da San Donà ha portato a troppi palloni persi e a troppi contropiedi subiti. Su questo bisogno continuare a lavorare e a migliorare. Detto questo facciamo anche i nostri complimenti ai ragazzi di casa per la loro bella vittoria.

La prossima partita ci vedrà affrontare lo Spresiano in casa domenica 17 novembre.

Forza ragazzi non mollare

Forza Vigor.

0
0
0
s2sdefault