Si è giocata nel turno infrasettimanale la sesta giornata di campionato e nella vigilia di Halloween c’è chi ha pescato dolcetti e chi invece ha subìto spiacevoli scherzetti. Giocare di mercoledì (o di giovedì per Peschiera e Bolzano) spesso porta risultati sorprendenti. Vuoi per motivi fisiologici, vuoi per motivi psicologici, la mancanza di abitudine a giocare Eurolega o Euro Cup diventa così una livella che rimette in gioco gli equilibri.

C’è da dire che, fin qui, la C Silver 2019/2020 si sta rivelando una stagione di difficile lettura. L’unica certezza, infatti, pare essere Salzano che, guidata da Prete e Guisse, viaggia solitaria a punteggio pieno in testa alla classifica. Partita senza grandi proclami, sta dimostrando di poter puntare in alto.

Ad inseguirla c’è Spresiano, che tiene fede al pronostico di “squadra costruita per vincere” e che sta facendo valere tutto il proprio talento ed esperienza anche nelle situazioni più difficili. Ne sanno qualcosa i nostri ragazzi.

E poi c’è il Basket Pieve ’‪94, che da neo promossa e recentemente rinforzata dal last-minute Cusinato se ne sta in compagnia della sorpresa Bolzano, capace di vincere anche con Peschiera. Se il famigerato turno infrasettimanale non le avesse riservato la sconfitta casalinga con Feltre, la squadra di Pennazzato farebbe addirittura coppia con quella di Rossi. Insomma, entrambe si candidano ufficialmente come mine vaganti del campionato.

Il quarto posto è occupato dalla nostra Prima Squadra che, come Roncade ed Altavilla, è incappata in due sconfitte ma ha anche già scontato il turno di riposo. A differenza di Roncaglia, che ha raccolto 6 punti sì ma giocando 6 turni.

Feltre e Carré, che stanno al penultimo posto, hanno sin qui dimostrato di poter valere lidi migliori e promettono dure battaglie fino ad aprile. Dotate entrambe di discreto talento ed importante fisicità, guidate da due marpioni delle minors venete come Scanu e Benetollo, hanno tutte le carte in regola per emergere.

Chi invece stenta a decollare è Ormelle che, benché farcita di giocatoroni da categoria superiore, ha finora raccolto una sola vittoria all’esordio dopo un supplementare e se ne sta a sorpresa in fondo alla classifica. Cosa accada dalle parti di Ponte di Piave è un arcano che coach Lentini dovrà (e potrà senz’altro) risolvere presto. Quando accadrà, gli equilibri subiranno un altro forte scossone!

Scossone che dovranno darsi anche Resana, Lido e Limena se vorranno lottare quanto più possibile per restare in C Silver, evitando il primo taglio della retrocessione diretta.

Credo sia chiaro ed evidente che esprimere giudizi e previsioni sia ad oggi alquanto complicato. L’imponderabile, infatti, è sempre dietro l’angolo. La stagione, soprattutto, è ancora moooolto lunga! Quel che è certo è che non ci annoieremo. E che la primavera si preannuncia già piuttosto calda!

Buon basket a tutti!

0
0
0
s2sdefault