Pol.San Giorgio Villafranca vs Under 20 Gold

 

Pol. San Giorgio Villafranca: Baciga, Rosa, Gasparini, Pasquino 18, Zandonà 10, Donatelli, Barbi, Zocca 7, Pavarana, Pasetto 11, Campostrini 11, Barba 11. All. Beghini, Soliani.

AMB Vigor Conegliano: Bosco 13, Benincà, Pilla 2, Tintinaglia 7, Piovesana 14, Origoni, Piccin 24, Antiga, Tramontin 4, Trevisan 2, Modolo 13. All. Fuser, Pontini.

Arbitri: Marcelli e Schiavo.

Note: Villafranca TL 26/42, T3pti 2 (Campostrini, Pasquino). Conegliano TL 19/27, T3pti 4 (Bosco, Tintinaglia, Piccin e Piovesana), usciti per falli Tintinaglia e Piccin, tecnico alla panchina e a Modolo.

Per certi versi il successo contro il Villafranca di lunedì, è stato una sorta di rivincita della nostra sconfitta patita a Maggio nella semifinale delle finalfour per il titolo regionale Under 18 Gold dove i bianco-verdi della PGS ci diedero una sana lezione compromettendo così tutti i nostri buoni propositi!


Oltre al riscatto sui veronesi questa vittoria ci permette di rimanere in scia con le prime della classe in questo campionato che, ogni giornata, ci riserva delle sorprese. Quella più eclatante di questa settimana è la débâcle casalinga del Murano ad opera dell’Alvisiana. Se date uno sguardo alla classifica noterete che, delle “magnifiche sette” che compongono il girone, ben quattro di esse si trovano appaiate al primo posto compresa la nostra!

Se avessi scritto a caldo le mie impressioni sulla gara di lunedì sarei stato pesantissimo sul criticare ogni cosa. Ma, a mente fredda, so essere razionale e le mie critiche rimangono tra me e i miei stretti collaboratori.

Una cosa però mi preme sottolineare: la nostra società (come tutte le altre, ben inteso) cerca di dare ai ragazzi la possibilità di divertirsi impartendo delle direttive basilari che sono il rispetto delle regole e il rispetto delle persone. Abbiamo accettato di giocare alle 21:00 di sera a 177 km di distanza? E va bene; abbiamo accettato il fatto di tornare a casa all’una di notte? E va bene. Non mi va più bene però essere preso in giro da due signori (di una certa età ed esperienza) che interpretano a loro piacimento il regolamento senza peraltro dare spiegazioni. Mi sono proprio stufato!

La partita, di per se, è stata anche piacevole, combattuta fino alla sirena del secondo quarto poi però, la Vigor, premendo sull’acceleratore in maniera decisa, si è portata ad una ventina di punti di scarto, margine alquanto rassicurante. Ma di quieto nel Basket non c’è un fico secco. E’ bastata una difesa a zona ben assestata dei veronesi per scombinare le nostre certezze.

Gli avversari, spinti da un ritrovato entusiasmo e da alcuni regali arbitrali, si sono portati pericolosamente ad una manciata di punti. La freddezza dei rimanenti nostri giocatori (gli altri erano già accomodati in panca tra falli ed infortuni), hanno portato vittoriosamente la squadra alla sirena finale.

Prossimo appuntamento (ed ultimo dell’anno) sarà per martedì 18 al Pala Cornaro per la prima di ritorno contro lo Jesolo.

Buona settimana a tutti

0
0
0
s2sdefault