Questa è la frase che campeggia in una foto affissa nella nostra sede.

In quella foto, Massimiliano Cinganotto e Nicoló Mariani guardandosi negli occhi e stringendosi le mani, oggi sembrano dirsi: “Ce l’abbiamo fatta, la nostra missione è stata completata”.


Due delle bandiere principali della più recente era Vigor - capitano per otto anni il primo e fido condottiero di lungo corso in canotta biancorossa il secondo -, infatti, hanno capito che questo è il momento giusto per passare la mano alla nuova generazione.

I nostri due veterani, splendidi protagonisti del primo “ciclo Sfriso” e perfetti interpreti poi del ruolo di chioccia nei due anni di genesi del nuovo percorso, veri trascinatori esemplari dentro e fuori dal campo per il raggiungimento della promozione in C Gold, hanno deciso di lasciare, ora che è in buone mani, lo spogliatoio n.º 1 del PalaVigor.

Dopo la dipartita di Paolo Sfriso, è per noi un altro passaggio umanamente e cestisticamente importante, di cui prendiamo atto a malincuore ma con la consapevolezza del fatto che “s’ha da fare”. Con la consapevolezza che, anche in questo caso, è giunta l’ora di far emergere chi, in questi anni, ha potuto assimilare da queste bandiere mentalità, metodo e spirito Vigor.

A Cinga e Polpe vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per gli uomini che sono stati - e che sono -, in primis, e ovviamente per i giocatori che hanno dimostrato di essere sul parquet.

In bocca al lupo per tutto!

Contando, e non abbiamo dubbi, di rivedervi ancora più di qualche volta tra le mura di questo palazzo, che rimane casa vostra!

0
0
0
s2sdefault