La pallacanestro, come la vita, è fatta di tempi, di cicli, di storie, di emozioni, di gioia, di magone, di vittorie, di sconfitte, di rivincite, di ricostruzioni. A Conegliano la pallacanestro e la Vigor, in questi ultimi nove anni, sono stati rappresentati fondamentalmente da una persona che, accettando di rimettere in piedi una società ed un movimento zoppicanti, ha inciso contribuendo prima a creare un’intelaiatura solida e poi un assetto equilibrato che permettesse di correre in equilibrio e sicurezza verso il futuro.

Quella persona sopra citata, ovvero Paolo Sfriso, ha ora realizzato che per lui è giunta l’ora di cambiare strada, di prendersi del tempo e progettare un nuovo futuro, non più al palazzetto di via Filzi.

La nostra società, suo malgrado, ne prende atto e siamo ad annunciare, pertanto, il termine di una collaborazione ricca di soddisfazioni, dentro e fuori dal campo, indipendentemente dai colori dei referti a fine gara e dalle categorie giocate.

La pallacanestro, ora, a Conegliano, vive e corre grazie soprattutto ai propri giovani, dal mini basket alla Prima Squadra. La Vigor, ora, ha un’identità ben definita e lo deve alla professionalità ed all’etica della persona e del coach Paolo Sfriso. I ringraziamenti non saranno dunque mai abbastanza ed il legame, la stima e l’affetto per Paolo rimarranno sempre vivi nel tempo e nella storia che ha scritto per noi, con noi.

Grazie di tutto, coach!

Forza Vigor!