AMB Vigor Conegliano: Favalessa 12, Bosco 2, Tramontin, Pilla, Tintinaglia 20, Benincà 6, Candiani 2, Ramos 3, Piccin 14, Modolo 16, Antiga. All. Fuser.

Virtus Lu Murano: Foltran 12, Ragazzi, Bello 5, Costantini, Poletto 5, Vianello, Tosi 12, Freguja 32, Righetti 4. All. Dorigo/Bettera.

Arbitri: Stabile e Casagrande.

Note: Conegliano TL 6/10, T3pti 4 (2 Tintinaglia, 1 Ramos, 1 Modolo). Murano TL 12/13, T3pti 10 (7 Freguja, 1 Poletto, 1 Belo, 1 Foltran).

Tenete a mente questo nome: Jacopo Freguja … ne sentiremo parlare, un vero fenomeno per la categoria! Autore di una prestazione monster. Ieri sera al PalaVigor, ha fatto vedere i sorci verdi ai ragazzi di coach Fuser con le sue sette (7) bombe, di quelle che non senti il rumore, di quelle che vanno dritte dentro al cerchio lambendo appena la retina, e vi assicuro, fanno veramente male subirle. Ma già si sapeva che questo ragazzo aveva un feeling davvero importante con il canestro viste le sue performance nella regolar season, i 26,8 punti di media a gara ne sono la riprova!

Ma veniamo ai nostri ragazzi. Iniziano la partita in maniera molto soft, tantè che il primo nostro canestro verrà dopo 4 lunghissimi minuti. Sorpresi dall’intensità del Murano, non contrapponiamo una difesa efficace per frenare gli indiavolati veneziani. Così non va…

Si prospettava una battaglia soprattutto di nervi, e così è stato. I tiri forzati dalla lunga distanza dei fioi della Vigor non volevano proprio entrare. Buon per il Murano che invece dall’altra parte del campo, ci martellava da fuori e penetrava con ficcanti contropiedi.
La partita si metteva male. A metà del secondo quarto la nostra squadra era sotto di 15 punti. Situazione mai successa quest’anno e, come novità, non facile da gestire.

L’ intervallo lungo servirà alla truppa di Conegliano a rimettere a fuoco alcuni concetti che Fuser gli avrà sicuramente ricordato. Poi sta a loro tornare in campo e tirar fuori tutto quello che serve per ribaltare il trend negativo.

Io ho sempre sostenuto che abbiamo una squadra di 14 elementi che oltre ad essere innamorati della palla a spicchi sono tutte persone intelligenti e con mille qualità e l’atto finale mi da nettamente ragione. Pur con molta fatica riusciamo a recuperare il divario e a 3 minuti dalla fine portarci in vantaggio che conserveremo fino alla liberatoria sirena finale.

Volevo riportare le parole dell’accompagnatore e vice presidente Luca Tintinaglia al termine della partita perché le trovo estremamente significative:

“Bravi ragazzi. Stasera siete stati lucidi fino alla fine. Questo è quello che ci aspetta da adesso in poi. Due punti preziosi per proseguire il nostro cammino verso le Final Four”.

Chi pensava che questa seconda fase, grazie anche ai nostri 8 preziosi punti in classifica ottenuti dagli scontri diretti della stagione regolare, fosse facile, è accontentato. Ricordo a tutti che Murano in classifica generale nel girone veneziano è arrivato terzo e noi già da mercoledì andremo a Caorle (seconda) e successivamente al Lido di Venezia (primo)…

Buon fine settimana e forza VIGOR!!!

0
0
0
s2sdefault