La nostra gita a Treviso era difficile che portasse ad un risultato diverso. Incontrare la Benetton è sempre ostico e anche questa volta non c’è stata alcuna novità. Il risultato finale parla da solo: i padroni di casa erano fuori portata per i nostri ragazzi. In Ghirada la differenza tra le due compagini appare sempre molto chiara e il basket proposto dai più esperti giocatori locali viene difficilmente ostacolato da quello dei nostri guerrieri. Ma non tutto è da buttare.


Nel primo quarto partiamo forte tanto da dover obbligare il coach avversario a chiamare time-out per far fronte alle numerose palle perse avversarie che ci permettono di segnare 7 dei 10 punti della frazione in poco più di 2 minuti. Al ritorno in campo dopo la breve interruzione la musica cambia e i ragazzi della Benetton alzano il ritmo costruendo di conseguenza un buon margine già nel primo quarto. Risultato al termine dei primi 10 minuti: Benetton 21 Vigor 10.

Nella seconda frazione facciamo molta più fatica e i nostri avversari scappano via anche perché concediamo troppi extra-possessi quando i locali ci “graziano” sbagliando alcune conclusioni da sotto. Noi rendiamo il favore concedendo alcuni secondi tiri davvero troppo facili, cosa che ci porta sul 57-18 con cui andiamo negli spogliatoi.

Al rientro in campo dopo la pausa lunga giochiamo il nostro miglior basket di giornata, fatto di azioni ben costruite e una difesa discreta che ci porta spesso a recuperare palla. L’ottima circolazione di palla dei vigorini, però, non basta per poter vincere il quarto, che finisce 27-22 per i locali portando ad un risultato totale di 84-40.

L’ultima frazione non riusciamo a mostrare quanto di buono avevamo fatto nel periodo precedente e i nostri avversari ingranano la quarta lanciandosi senza pietà verso il traguardo di giornata. La partita finisce 109-53.

Bisogna tornare in palestra a lavorare comunque considerando che vincere in casa di una delle formazioni più forti della regione sarebbe stato quasi impossibile. Continuiamo a incitare questi magnifici ragazzi, anzi lottatori, perché se lo meritano e ne hanno bisogno. Sempre e comunque FORZA VIGOR!

0
0
0
s2sdefault