Virtus Resana: Tessarin 13, Cappelletti 21, Miatello 3, Ragagnin, Bisinella, Scappin, Scapinello, Campagnaro 6, Cecchinato 12, Peroni, Marcon 11, Tasca 7. All. Cavalli.

AMB Vigor Conegliano: Bortolini 13, Cagnoni 6, Cinganotto 12, Spessotto 2, Cosmo 11, Rossi 7, Mariani 2, Piccin 4, Tintinaglia, Gellera 2, D'Arsié. All. Sfriso/Fuser/Francescon.

Arbitri: Lavarda e Lamon.

Note: Resana TL 11/13, T3pti 4/13 (2 Cappelletto, 1 Miatello, 1 Tasca), uscito per cinque falli Miatello. Conegliano TL 3/11, T3pti 6/24 (3 Cosmo, 1 Rossi, 1 Cinganotto, 1 Cagnoni).

I santi di passaggio in questo con carichi di regali, da San Nicolò a Santa Lucia, devono essersi evidentemente dimenticati della nostra Prima Squadra che in queste ultime settimane è stata invece bersagliata dalla sfortuna e dagli infortuni, dalle contusioni alle classiche “scavigliate”, dai talloni talari ai legamenti crociati passando pure per presunte (fortunatamente solo presunte) appendiciti.


Con questi presupposti e quattro senior ai box, il parquet già normalmente ostico di Resana non ha lasciato scampo ai superstiti a referto, nonostante la solita buona volontà ed il cuore buttati nella mischia ma con alcuni passaggi a vuoto che ad un certo punto hanno aperto la strada ai padroni di casa verso una meritata vittoria.


Eppure la contesa è rimasta in equilibrio per i primi 20’, con Cosmo non precisissimo dall’arco ma bravo nel mettere in fondo al cesto le triple che spingono lui ed i propri compagni a recuperare il primo tentativo di fuga guidato dal trio di esterni Tessarin-Cappelletto-Cecchinato che tra schiacciate, bombe e lay-up avevano allungato fino al +9 nel 2º quarto.

Al rientro dall’intervallo lungo arriva un altro scatto dei biancorossi di casa che piazzano un secco 10-0 con i nostri imballati in attacco, vuoi anche per la serataccia di Cagnoni che proprio non riesce a mettersi in partita se non portando un buon apporto difensivo.

Ci deve così pensare capitan Cinganotto a ricucire con un contropiede, uno sfondamento subito ed una bomba riportandoci fino al -3, ma purtroppo è solo un fuoco di paglia cui Resana risponde con un controparziale di 6-0 sul finire del quarto.

Nell’ultimo periodo le energie fisiche e mentali vengono meno e, nonostante il buon apporto dato dai due under Piccin e Tintinaglia che hanno avuto minutaggio nel corso di tutta la partita dimostrando di poterci stare, lo scarto non scende mai sotto la doppia cifra fino alla sirena di fine gara.

Non siamo ancora a metà stagione e la posizione in classifica dice che sin qui è stato fatto un discreto lavoro, con almeno un paio di sbandate evitabili e questo mese di dicembre che ha portato solo “disgrazie” levandoci un po’ di positività e risucchiandoci nel gruppone di contendenti ai playoff.

Ma abbiamo tutte le carte in regola per ripartire nel nuovo anno alla caccia di risultati e soddisfazioni con la forza di un gruppo che ha ancora tanta voglia di lottare.

Che sia per tutti noi, voi e le vostre famiglie un sereno Natale e chissà che almeno Santa Klaus qualche buon regalo sotto l’albero ce lo faccia trovare.

Buone feste! E come sempre.. Forza Vigor!

 

0
0
0
s2sdefault