De Longhi Treviso: Masarin 10, Baseggio 6, Guarise 31, Fazioli 7, Di Domenico 4, Celeste 2, Vettor 2, Zanin 6, Marangon, Filippetto 4, Basso. All. Battaggia.

AMB Vigor Conegliano: Cané, Mattiello 13, Pilat, Boscaratto, Lavina, Dal Mas 2, Zaia 11, Novara, Li Ze 2, Galloli 6, Masin 2, Ramos 18. All. Boscarato, ass. Pontini.

Arbitri: Sottana e Dalle Vedove.

Note: Treviso TL 8/17, T3pti 4 Guarise, uscito per cinque falli Masarin. Conegliano TL 20/32, uscito per cinque falli Galloli.

Entrando alla Ghirada, domenica pomeriggio, con Alberto ricordavamo i tanti scontri epici contro la allora  Benetton, i due “Riello” vinti, un entusiasmante 3 contro 3 ... insomma rievocavamo le tante esperienze sportive e formative dei nostri ragazzi. E proprio la parola esperienza mi è tornata in mente ripensando alla sconfitta subita dall'odierna De Longhi.


Infatti, già durante il riscaldamento, ci aveva fatto piacere riconoscere almeno sei ragazzi ex- Benetton contro i quali, da un po' di anni, i Vigorini hanno incrociato i guanti. E  che perciò hanno maturato una esperienza agonistica tale da essere abituati a giocare partite di grande tensione e importanza. Cosa che non tutti i nostri  volenterosi ragazzi hanno nel loro bagaglio sportivo e che ha finito per fare la differenza in campo.

Eppure il match era iniziato alla grande: 18 a 11 per noi giocando con intensità ed attenzione. Poi dopo un breve braccio di ferro, ci siamo disuniti e abbiamo perso la frazione 27 a 14: da + 7 a - 6 ! Stessa musica nel terzo quarto, 21 a 9 per i trevigiani e parziale sul 59 a 41. Pareggiamo l'ultimo quarto 13 pari e perdiamo 72 a 54.

Quest' ultimo dato fa capire che la squadra non ha mai mollato, ma il gap non lo abbiamo recuperato. Si chiude così il girone d'andata: su otto gare ne abbiamo vinte cinque e perse tre. In attesa dei risultati delle altre squadre, ipotizziamo un terzo posto provvisorio ed onorevole che però non deve accontentarci.

La squadra è cresciuta in fiducia e capacità, superando inevitabili crisi di identità e di autostima. Merito di Paolo, Luca e dei ragazzi che ci credono e che si impegnano . E anche dei nuovi genitori Vigorsol, come la pasionaria Manu qualche settimana fa, cioè Roberto Pilat che con generosità ha rifocillato la truppa e l'umore in un ottimo terzo tempo sotto la neve. Prossimo match ? prima giornata di ritorno contro il Sanve.
A buon intenditor...

0
0
0
s2sdefault