AMB Vigor Conegliano: Benincà 7, Balsarin 10, Da Rios 6, Casagrande 11, Varese, Zanzotto 6, Cao 3, Poles 20, Canzian 7, Antonioli, Tomasi 4, Tolla 5. All. Rossetto.

Valbelluna Basket: Battistello, Caser 4, D’incà 2, De Toffol 5, De Rigo, Marcon 8, Bassanello 1, De Martin 13, Toffano, Viel. All. Brandolin.

Arbitro: Busetti.

Note: Conegliano TL 9/22, T3pti 4/8 (3 Poles, 1 Tolla), antisportivo a Da Rios. Sedico TL 6/20, T3pti 1 De Toffol.

Dopo due referti gialli avevamo voglia di prenderci anche uno rosa e quale occasione migliore dell’esordio casalingo in campionato? Le vittorie fanno morale, lo sappiamo tutti e lo sanno in modo particolare i coach che capiscono bene dagli occhi dei propri ragazzi qual è lo stato d’animo dopo una sconfitta o dopo una vittoria.

La squadra voleva questi due punti a tutti i costi: poche parole quindi da coach Vasco ai suoi se non qualche consiglio ai singoli presi da parte nella fase del pre-partita e tanti stimoli affinché aggressività e velocità fossero le nostre armi.

Quando arriva il momento della palla a due e vediamo che il tabellone macina punti a nostro favore e che coach Brandolin chiama time-out al 4’ del primo tempo capiamo che la partita si è messa sui binari giusti per i nostri colori.

Se la prima frazione finisce sul 21-9 a nostro favore, è nel secondo quarto che scaviamo letteralmente il solco concedendo agli avversari solo 3 punti ed andando al riposo sul 48-12. Partita virtualmente chiusa ma Vasco non vuole neanche sentire parlare di vittoria in tasca: chiede ai suoi altri 40 punti nella ripresa a testimonianza del fatto che vuole mantenere alta la concentrazione.

Non ci sono state sorprese ed il risultato non è mai stato minimamente messo in discussione. Luci ed ombre ci sono state anche in questa partita: se i maggiori difetti di questa squadra sono la scarsa circolazione di palla, il movimento dei singoli senza palla e i tiri dalla lunetta (ci poniamo come obiettivo di arrivare ad un 60/70 % dai liberi a fine stagione?), anche se non è mia abitudine farlo mi sembra doveroso sottolineare la prestazione di Tito che con i suoi 20 punti complessivi ed una percentuale del tiro dalla media e lunga distanza pari al 100% (fantastico vedere una casella dello scout con questi numeri !) è stato davvero uno dei protagonisti di una bellissima serata e gli applausi arrivati dalle tribune a tutti i ragazzi ne sono stati la testimonianza.

Godiamoci quindi la vittoria ma non culliamoci sugli allori; il migliore auspicio è che i due punti facciano morale e siano da sprone a fare sempre meglio e soprattutto bella figura nel derby di sabato prossimo contro la formazione di Pieve di Soligo. Forza allora ragazzi e come sempre … forza Vigor !!

0
0
0
s2sdefault