Fortitudo Vedelago: Gomiero, Brunati 5, Contarin, Gazzola 5, Bassetto 5, Cremasco, Baratto, Caufin 7, Zanon 3, Trento 27, Scorsin 8, Moro 2. All. Bonfà.

AMB Vigor Conegliano: Benincà 6, Balsarin 7, Volpe, Casagrande 1, Varese 2, Zanzotto 5, Cao, Barazza 2, Poles 9, Antonioli, Tomasi 12, Tolla 2. All. Rossetto.

Arbitro: Nicosia.

Note: Vedelago: TL 16/20 - Tiri 3 p.ti 1 Caufin; usciti per cinque falli Bassetto e Scorsin, antisportivo a Gomiero. Conegliano: TL 13/39 - T3 pti 1/9 (Benincà); antisportivo a Antonioli e Tomasi.



Incomincia in quel di Vedelago la stagione per i nostri ragazzi dell’ Under 18 Silver, squadra composta da tutti ragazzi classe 2001, che quest’anno saranno impegnati in un campionato sicuramente impegnativo anche da un punto di vista fisico.

In panchina ci sono alcune novità costituite dal rientro di Aramis, in prestito dal Priula, e dal nuovo coach Daniele Rossetto (per tutti “Vasco”) a cui va in nostro benvenuto e in bocca al lupo che prende il posto di coach Graziella a cui, a nome di tutti, esprimo un sincero grazie per le stagioni trascorse insieme.

Palla a due alle 20.30 e partita che fin dall’inizio si presenta spigolosa e che si capisce sarà giocata parecchio sul lato fisico: falli a ripetizione e cronometro che fa fatica a girare. Sin dalle prime battute andiamo sotto di alcuni punti ma i ragazzi non demordono e seguendo i suggerimenti del coach, facendo una buona difesa e giocando in velocità, riescono comunque a contenere la fisicità degli avversari rimanendo in scia.

Il divario non supera i sei punti e dagli occhi dei ragazzi si vede la voglia di lottare su ogni pallone e di non mollare anche se nei momenti di maggiore difficoltà la voglia di risolvere la questione individualmente prevale sul gioco di squadra.

Purtroppo le lacune dell’anno scorso non sono ancora state del tutto colmate ed i tiri liberi, invece di essere una manna dal cielo, sono il nostro incubo; andiamo all’intervallo lungo sotto solamente di 4 punti avendo avuto la possibilità di agguantare il pareggio un paio di volte ma ciò che dispiace di più è il misero 8/28 dalla lunetta.

Fin qui comunque null’altro da rimproverare alla nostra squadra che negli spogliatoi cerca di recuperare le forze e riceve gli incitamenti da parte del coach. Purtroppo il terzo tempo è per noi fatale: la fatica incomincia ad affiorare, l’infortunio subito da Ricky ci mette in difficoltà sotto canestro e la lucidità incomincia a venire meno.

Il parziale di 21-8 a favore degli avversari non lascia scampo al risultato finale ma va riconosciuto che nell’ultima frazione siamo rimasti in partita. Luci ed ombre, quindi, in quest’esordio di campionato. È stato davvero bello, invece, aver avuto il sostegno da parte del nostro pubblico dall’inizio alla fine: siete il nostro 13° uomo ed avervi anche più numerosi e rumorosi non può farci altro che piacere ! Grazie e … forza Vigor !

 

0
0
0
s2sdefault