AMB Vigor Conegliano: Canè, Mattiello 9, Daniele, Boscarato 3, Lavina 2, Dal Mas, Zaia 6, Pianca 2, Novara 5, Masin 5, Galloli 5, Ramos 26. All. Boscarato.

Rucker SanVe: Pilla 5, Antoniazzi 6, Grada 7, Navarra 23, Zanchetta, Pavan 2, D’Agostini, Traina 12, Vencato 2, Saccon 4, Peruch 2, Alpago 1. All. Rossi.

Arbitri: Bastianel e Valent.

Note: Conegliano TL 13/23, T3pti 4 Ramos, usciti per cinque falli Mattiello, Pianca e Galloli. San Vendemiano TL 20/23, antisportivo a Vencato.

Peccato ! la prima di campionato poteva avere un finale diverso: perdere di solo un punto a casa lascia l'amaro in bocca. 

Il verdetto purtroppo è quello: bisogna accettarlo e farne tesoro. Presentiamo il match: si affrontavano due squadre che a tutti i costi volevano aggiudicarsi il derby. Dunque stramotivate e decise. Ma non c'era solo la giusta rivalità in campo, c'erano anche storie di amicizie, di minibasket, di scuola che si intrecciavano e creavano le premesse per giocarsi lealmente il tutto per tutto in una vera partita di basket.

E così è stato: una lunga corsa durata 40 minuti che ci ha visto mettere davanti la testa per essere raggiunti, superati e poi recuperare e risuperare gli avversari e poi perdere sul filo di lana.

Don Paolo Boscarato ha esortato la nostra ciurma a ragionare ed a capire quello che bisogna e che non bisogna fare in campo ed a non limitarsi al solo agonismo. E' una lezione importante che i nostri stanno assimilando e facendo propria: quando la metamorfosi avverrà, vedremo una Vigor più matura e meno sprecona.

Durante le amichevoli lo abbiamo sentito dire che bisogna avere fame: fame di correre, attaccare, difendere. E la fame si placa mangiando, provandoci ...altrimenti si rimane a digiuno e pieni di rammarichi.

Bravo il Sanve a crederci fino alla fine. Ma bravi anche Noi a sperarci, malgrado ingenuità come quella di caricarsi troppo presto di falli . E' vero, abbiamo perso. Ma le lacrime dei nostri a fine gara sono una vittoria morale.

Infine qualche notazione: un grande in bocca al lupo al nostro Capitano Ale Curtolo (oh capitano/ mio capitano) ed al buon Zè (oramai lo chiamiamo così e stop) per una pronta e completa guarigione. Grazie ancora al grillo Green e ad uno spettatore particolare: Lollo Piccin (nostalgia canaglia?). Il riscatto sabato prossimo a Resana.

0
0
0
s2sdefault