AMB Vigor Conegliano: Dal Cin 6, Giometti 5, Casagrande, Dalla Torre 1, Dalle Vedove, Fardin 6, Accomando 4, Pacella, Marton 4, Fabris 10, Poles 10, Franzè. All. Gerlin.

Cittadella Mardegan Cubs: Dal Grande 15, Baggio, Bertozzo, Toniato 3, Lago, Pavanello 4, Lorenzin 4, Bertoncello 4, Sgarbossa 2, Rossato 13, Burbello 12, Cecchetto. All. Lissandron.

Arbitro: Nicosia e Barni.

Note: Conegliano TL 2/3, T3pti 6/19 (2 Dal Cin, 2 Giometti, 2 Fabris). Cittadella TL 6/11, T3pti 3/10 (2 Burbello, 1 Toniato).

 

 

Si è conclusa con una sconfitta la stagione agonistica dei ragazzi della Vigor-Globus under 18, che sabato scorso sono stati battuti dai pari età del Cittadella nella seconda sfida del girone B del Trofeo Veneto.

 

L’impresa per accedere alla finale era in effetti improba, in quanto dovevamo vincere con discreto margine (14 punti) per poter accedere alla finale con la prima classificata del girone veneto ovest. Non è andata bene, anche se i nostri portacolori, scesi in campo col quintetto base (Dal Cin, Giometti, Fardin, Marton, Poles) finalmente in salute, sono partiti alla grande e grazie ad un paio di “bombe” consecutive di Dal Cin si sono portati sul 10-4 in un men che non si dica, facendo presagire l’impresa.

 

Gli avversari però, con una squadra molto più dotata fisicamente, si sono disposti subito a zona e, complice un nostro calo nelle percentuali al tiro, ci hanno rimontato chiudendo il quarto in vantaggio per 12 a 18.

 

Il secondo periodo ci ha visto litigare sempre più col canestro in particolare sui tiri da due, per cui il divario prima del riposo si è mantenuto stabile (23 a 31 per loro). E anche la prima parte del terzo periodo non ci è stata favorevole, con i nostri che facevano poco movimento e non riuscivano a penetrare la zona degli avversari (che alternavano la 2-3 con la 3-2), nonostante le diverse strategie messe in campo (gioco col post alto, “pendolo”, tiro da tre), sulla base delle indicazioni di coach Gerlin.

 

Gli avversari avevano la supremazia sotto canestro potendo sfruttare i cm in più dei propri effettivi e noi non riuscivamo a mantenere ritmo e agonismo dell’inizio.

 

La partita sembrava segnata quanto la squadra ospite raggiungeva il massimo vantaggio sul 25-42 a metà del terzo periodo. Ma quando tutti pensavano ad una via crucis, è riemersa la velocità e la freschezza dei nostri che, con calma e tenacia, si sono riportati sotto fino al 40-42 rimontando ben 15 punti. Eravamo al 32’ e abbiamo cominciato a sperare nel miracolo anche perché gli avversari erano in evidente debito d’ossigeno.

Poi però, come ci è capitato altre volte nel campionato, ci siamo improvvisamente bloccati, il giro palla ha perso fluidità e non ha trovato più sbocchi e nonostante la volontà, abbiamo visto gli avversari scappare di nuovo e dovuto arrenderci per 45 a 57, divario fin troppo severo per i valori espressi in campo dalle due formazioni.

 

Sconfitta onorevole ma anche amara: infatti, ripensando anche alla partita precedente con il Murano, possiamo tranquillamente affermare che le due squadre incontrate in questo Trofeo Veneto erano decisamente alla nostra portata. E’ vero che con i “se” e i “ma” non si fanno né la storia nè i risultati, però con un po’ più di convinzione agonistica e di gambe in questa fase della stagione (leggasi preparazione atletica), forse ora ragioneremo diversamente.

 

Comunque non importa, dobbiamo fare i complimenti a tutti questi ragazzi dell’under 18 regionale che, nati in sordina dalla fusione della ex Globus e di alcuni giocatori Vigor, hanno saputo dare a tutta la società delle belle soddisfazioni comportandosi come una delle migliori squadre allestite nella stagione 2016-2017: secondi in regular season con una serie di 16 vittorie e 2 sconfitte nelle prime 18 gare, si sono qualificati per le final4 di Valdobbiadene dove per poco non sono riusciti a salire sul podio finale.

 

La bella storia però non avrà né rivincite né altro seguito: non si riuscirà ad allestire una formazione under 20 per il prossimo anno, per cui quella di sabato scorso è stata l’ultima partita nella quale i nostri ragazzi del ’99 hanno vestito la maglia Vigor.

Peccato, lo meritavano (a parere di chi, per l’ultima volta, scrive).

0
0
0
s2sdefault