Roncade Basket: Visentin 2, Butera 8, D'Amelio 1, Moro 14, Bettin M. 3, Seno 11, Guerra 6, Bettin L. 6, Martinelli 2, Benedet 6, Fava, Davanzo 12. All. Geromel.

AMB Vigor Conegliano: Vendramelli 11, Rivaletto 5, Cagnoni 8, Cosmo 2, Spessotto 7, Dalle Vedove, Mariani 9, Cinganotto 4, Rossi 13, Gellera A., Gellera F. 3, Bortolini. All. Sfriso/Fuser/Francescon.

Arbitri: Fior e Peretti.

Note: Roncade TL 17/24, T3pti 6/16 (3 Moro, 2 Bettin L., 1 Butera), tecnico a Martinelli, uscito per cinque falli Martinelli. Conegliano TL 14/24,T3pti 6/28 (3 Rossi, 1 Vendramelli, Cagnoni e Mariani), antisportivo a Cinganotto.

Vigor 192 vs Roncade 189!!

Se fosse stata una partita unica, lunga tre match, saremmo in finale!

Ma purtroppo non funziona così; perdiamo la “bella” con onore e lasciamo il sogno di una finale promozione al Roncade.

Nulla è mai scontato, tantomeno nel basket, ma Roncade, forte di un regolar season da seconda della classe, dietro il solo Verona, rivela, anche in questo secondo spareggio consecutivo nei playoff, la sostanza e caparbietà che le appartiene. Quindi onore e merito ai vincitori e buona fortuna per la finale con Riese Pio X°.

Ma torniamo alla Vigor. I ragazzi di Sfriso pagano ancora una volta l’inesperienza e la mancanza di precisione al tiro che in questi ultimi incontri li ha sempre contraddistinti. Ma mentre le altre volte a questo si sopperiva con la difesa e con la buona vena di alcuni, stasera non c’è stato nulla da fare. I soli Rossi e Vendramelli non hanno potuto fare molto. Le partite “secche” vanno così, non seguono schemi ed attese della vigilia.

La partita è stata comunque combattuta e la Vigor ha ceduto in modo evidente solo nell’ultimo quarto. Nei primi tre è regnato un certo equilibrio e le due compagini si sono alternate nel rincorrersi nel punteggio. Siamo riusciti a chiudere il primo ed il terzo quarto in vantaggio ma nel secondo e in quello finale i parziali, rispettivamente, di 27 a 18 e 27 a 14 sono stati letali.

Per due volte nell’ultimo quarto grazie alle prodezze balistiche di Rossi superiamo nel punteggio Roncade, 54 a 53 e 57 a 56, ma da qui in poi padroni di casa segnano 14 punti e noi solo 5!! Detto questo, di tecnica e di cronaca non serve aggiungere altro.

Emotivamente invece è il momento di ringraziare uno ad uno i nostri splendidi ragazzi, far loro i complimenti per una stagione in cui ci hanno regalato molte gioie, forti, e qualche rammarico, ma pochi.

Per una squadra il cui obiettivo era conoscersi e crescere insieme per rimanere in C Silver, arrivare fino alla semifinale di playoff è stata davvero un’impresa, degna dei 50 anni di storia della Vigor!!

Quindi accogliamo con una grande standing ovation i nostri: capitan “Cinga” Massimiliano Cinganotto, “Cagno” Marco Cagnoni, “Polpe” Niccolò Mariani, “Doctor” Marco Cosmo, “Bazooka” Lucas Dalle Vedove, “Gelly” Alberto Gellera, “Spess” Filippo Spessotto, “Stecco” Francesco Gellera, “Riva” Andrea Rivaletto, “PierPiero” Piergiorgio Rossi, “Bortolino” Luca Bortolini, “Vendra” Giovanni Vendramelli, le due giovani promesse Federico Piccin e Tommaso Tintinaglia e con loro coach Paolo Sfriso, i vice Alberto Fuser e Mattia Francescon e colui che ha saputo accompagnare e legare questa squadra, Marco Breda!

Insieme a loro, che sono stati in prima linea in questa lunga stagione, il ringraziamento sincero va anche al preparatore atletico Alessandro Schiavon e al fisioterapista Roberto Zanardo per il loro prezioso lavoro, ed al nostro inimitabile e saggio “senior coach” Paolo Boscarato.

Dopo aver archiviato dunque questa nuova ed importante tessera del mosaico Vigor, l’attività non si ferma e già si pensa alla prossima stagione. L’augurio è di rivedere tutti i nostri ragazzi ancora insieme per un campionato di vertice, magari con la speranza, non troppo nascosta, di una promozione in C Gold che forse quest’anno sarebbe stata entusiasmante ma forse troppo prematura.

Buona estate a Tutti allora e forza Vigor….sempre!!!

Stay tuned!

 

0
0
0
s2sdefault